Il 23 giugno alle 17,30, nello spazio del Castello Eurialo, la Biblioteca Belvedere, per Le piazze della
Biblioteca, in collaborazione con il Parco Archeologico di Siracusa, presenta Edipo re, con Graziano
Piazza – interprete di Tiresia nello spettacolo in scena al Teatro Greco – Jean-Paul Manganaro- traduttore,
saggista e prof. Emerito dell’Università di Lille – e Salvo Gennuso della Biblioteca Belvedere. L’incontro
sarà introdotto dal Sindaco e presidente del Cda dell’Inda Francesco Italia, e vedrà la partecipazione di
Carlo Staffile, direttore del Parco Archeologico di Siracusa, di Anita Crispino – Archeologa Parco
Archeologico di Siracusa, di Stefania Gallo, dirigente del XII Istituto comprensivo “Brancati”. Chiude
l’incontro l’Assessore alla Cultura Fabio Granata.
I consumi culturali rappresentano oggi la chiave per lo sviluppo consapevole del cittadino e compito delle
agenzie e delle istituzioni culturali è quello di intercettare i bisogni e dare risposte nuove alle domande
che provengono dalla cittadinanza, con lo scopo di creare spazi, fisici e mentali, di fruizione, di
produzione e inclusione culturale. Per far questo è necessario lavorare sul territorio stabilendo sinergie e
guardare alle esperienze europee per essere aggiornati su modelli e standard da utilizzare per la relazione
con il pubblico.
La Biblioteca di Belvedere ha avviato un rapporto di collaborazione con il XII Istituto comprensivo
“Brancati” e con il Parco Archeologico di Siracusa, al fine di mettere assieme competenze ed esperienza e
creare occasioni culturali da proporre ai cittadini e nel contempo per valorizzare gli spazi culturali e le
risorse. La Biblioteca ha esteso la collaborazione anche con l’INDA, grazie alla quale il pubblico iscritto
al prestito alla Biblioteca Belvedere e che ha almeno preso in prestito un libro nel 2022, può assistere alle
tragedie acquistando biglietti a prezzo agevolato; l’iniziativa sta riscontrando molto successo e creando
nuovo interesse e verso la Biblioteca e verso le attività dell’INDA.

Intervista con Graziano Piazza, interprete nel "Il vecchio e il mare",  regia Daniele Salvo.-a cura di Stefania Landi

Accanto a questo lavoro di creazione di sinergie e scambi, la Biblioteca, con il fondamentale sostegno
dell’Assessorato alla Cultura, ha lavorato, e continua a lavorare proponendo al proprio pubblico:
laboratori per l’apprendimento di nuove competenze, laboratori di lettura, laboratori di sviluppo di abilità
pratiche; ancora: laboratori di scrittura e drammatizzazione con la scuola primaria e secondaria, progetti
di animazione negli spazi aperti, creazione di un catalogo dedicato a bambini e adolescenti con difficoltà
di apprendimento. “Siamo convinti che il lavoro sul territorio sia fondamentale – commenta Fabio
Granata – per lo sviluppo del Territorio e per la sua valorizzazione. Le iniziative immaginate vanno tutte
nel segno di un aumento dell’offerta culturale, proponendosi di superare i limiti della periferia per creare
nuovi “centri urbani” in una visione nuova della città”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: