SIRACUSA. EMERGENZA SFRATTI PER 400 FAMIGLIE, SUNIA: “SCARSA ATTENZIONE DEL GOVERNO REGIONALE”

LA CGIL ALLA GAROZZO BAND: CI SONO ALTRI 3,5 MILIONI PER LE CASE POPOLARI,  NON PERDIAMO ANCHE QUESTI – I Fatti Siracusa

Il segretario generale del Sunia di Siracusa, Salvatore Zanghì, chiede interventi del governo regionale, a sostegno delle famiglie, sottoposte a sfratto. A Siracusa le famiglie che dovranno lasciare la casa sono quasi 400. “I numeri sono, purtroppo, destinati ad aumentare anche quest’anno, vista l’emergenza epidemica in corso nonostante gli importanti interventi economici e normativi del governo nazionale. Rammarica dovere affermare, che la scarsa attenzione al tema da parte del governo regionale, e la quasi totale assenza di provvedimenti a sostegno delle famiglie, delle imprese e dei lavoratori, in disagio socio-economico, sta mettendo a dura prova migliaia di famiglie a Siracusa, ma anche nell’intera regione”. “Dopo lunghi mesi – prosegue Zanghì – centinaia di famiglie, attendono ancora, il pagamento delle quote spettanti e previsti nel bando integrazione all’affitto per le locazioni in corso nel 2018, altrettanto, si
attende la pubblicazione del bando per le morosità incolpevoli, a questi si aggiunge il disagio, causato dai proclami del Presidente della Regione, preannunciando una copertura di sei mensilità di canone di locazione in favore degli assegnatari di case popolari, mai concretizzati”. “Il Sunia – conclude il suo segretario – invita Il Governo regionale a convocare, immediatamente, e nel rispetto dei limiti imposti dall’emergenza in corso, i sindacati della casa per un confronto e determinare , così, scelte operative in soccorso alla popolazione”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: