SIRACUSA. ESEGUITA LA CERCERAZIONE PER UNO DEI DUE GIOVANI CHE UCCISERO BARBARAMENTE UN ANZIANO NEL 2016


Siracusa. Omicidio Scarso: episodio di bullismo costa caro ad uno studente  condannato a 17 anni - Libertà Sicilia

Nella giornata di ieri, agenti della Squadra Mobile di Siracusa hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania, nei confronti di Marco Gennaro, di 25 anni, che dovrà espiare una pena di 16 anni di reclusione per i reati di atti persecutori, violazione di domicilio
e omicidio aggravato.
Le attività investigative, all’epoca dei fatti esperite dagli investigatori della Squadra Mobile aretusea, fecero luce su un efferato delitto che, nell’ottobre del 2016, fu tristemente riportato alla ribalta delle cronache giudiziarie nazionali.
Nella notte tra l’1 ed il 2 ottobre 2016, Marco Gennaro, insieme al complice, Andrea Tranchina, di 23 anni, anch’egli condannato per il medesimo reato, si introdusse all’interno dell’abitazione dell’anziano Giuseppe Scarso, all’epoca dei
fatti settantanovenne.
Approfittando dello stato di ipoacusia della vittima, i due cospargevano di liquido infiammabile la camera da letto ed il corpo dell’uomo, che stava dormendo profondamente, e accendevano il fuoco.
Per le gravissime ferite riportate, l’anziano morì dopo un lungo ricovero ospedaliero nel dicembre dello stesso anno.
Marco Gennaro, dopo le incombenze di legge, è stato condotto nel carcere di Ragusa per espiare la pena a cui è stato condannato.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: