Nel pomeriggio di ieri, agenti della Squadra Mobile di Siracusa hanno eseguito un ordine di carcerazione, emesso dal Tribunale di Milano, nei confronti di un egiziano di 31 anni.
L’uomo dovrà espiare la pena di 1 anno e 6 mesi di reclusione, per il reato di porto abusivo di armi, commesso in Italia prima di essere stato espulso dal territorio nazionale.
Lo stesso ha fatto rientro, illegalmente, insieme ad un gruppo di connazionali sbarcati ieri presso il porto commerciale di Augusta, in quanto soccorsi in mare da una imbarcazione della Capitaneria di Porto.
Dopo le incombenze di rito, è stato accompagnato nel carcere di Cavadonna.
Inoltre, gli agenti della Squadra Mobile hanno denunciato un giovane di 27 anni e un uomo di 41 entrambi già noti alle forze di polizia, per il reato di furto.
Nella circostanza il quarantunenne è stato denunciato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.
I due soggetti sono stati sorpresi con delle unità interne di climatizzazione che avevano asportato poco prima da un esercizio commerciale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: