I Carabinieri della Stazione di Ortigia hanno arrestato, in esecuzione di una ordinanza di custodia
cautelare in carcere, un pregiudicato ivoriano di 23 anni, responsabile di estorsione, furto, danneggiamento e abbandono di rifiuti.
I militari, nel maggio scorso hanno raccolto la denuncia del titolare di un noto ristorante dell’Isola di
Ortigia e, attraverso l’analisi delle telecamere e le testimonianze di alcuni clienti, hanno accertato che
l’arrestato, per un periodo dipendente dell’attività, oltre a pretendere il pagamento di somme di denaro
a titolo di liquidazione, aveva anche danneggiato nottetempo tavoli e arredi del ristorante.
Ulteriori attività di indagine hanno consentito di verificare che anche dopo il pagamento della
liquidazione, l’ex dipendente aveva più volte preteso cifre di denaro che andavano dai 50 ai 200 euro,
minacciando il titolare con il lancio di pietre.
Al culmine delle minacce, durante la notte, l’uomo aveva anche rubato un frigorifero dal ristorante e
dopo averlo trasportato sulla scogliera adiacente al parcheggio “Talete”, lo aveva gettato in mare.
I Carabinieri sono riusciti a ricostruirne gli spostamenti e a denunciarlo anche per il furto ed il
successivo abbandono di rifiuti speciali in mare.
A distanza di qualche mese la Procura della Repubblica ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in
carcere, cui i militari hanno dato esecuzione, associando l’arrestato alla casa circondariale Cavadonna.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: