Siracusa, agenti delle Volanti intervengono per arrestarlo ma vengono colpiti a calci e pugni: finisce in carcere un nordafricano

 

 

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno arrestato JAIL Mahadi di 33 anni, nato in Marocco, per i reati di evasione, porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere, resistenza, violenza, minaccia, lesioni a Pubblico Ufficiale e disturbo alla quiete pubblica.

Nello specifico, alle ore 2.45 di questa mattina, gli Agenti hanno denunciato l’uomo, poiché trovato all’esterno della propria abitazione non rispettando il regime degli arresti domiciliari.

Successivamente, alle ore 03.45 circa di questa mattina, giungeva alla sala operativa una segnalazione per disturbo della quiete pubblica a causa della musica ad alto volume proveniente dall’abitazione dello stesso nordafricano arrestato un’ora prima. Gli Agenti trovavano il JAIL nuovamente all’esterno della propria abitazione e, alla richiesta di spegnere la musica e tornare in casa, si rifiutava ed iniziava a minacciare gli operatori tentando di prendere dalla cintola dei pantaloni un coltello, opponendo strenua resistenza, ferendo alcuni operatori intervenuti con calci e pugni. Messo in sicurezza e a bordo dell’autovettura della Polizia, il JAIL danneggiava la stessa a calci, divellendo un finestrino.

Dopo le incombenze di rito, l’uomo è stato portato in carcere.

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: