SIRACUSA. IL TEATRO GRECO OSPITA “CAVALLERIA RUSTICANA”, L’EVENTO DOMANI SERA ALLE 21

Tindari Festival: la Cavalleria Rusticana aprirà il Festival Lirico dei  Teatri di Pietra - EventiPress

Si preannuncia una serata magica presso il Teatro Greco di Siracusa, dove, il 27 Agosto alle 21.oo, si concluderà la sezione opera dell’edizione 2021 del Festival Lirico dei Teatri di Pietra con un sogno chiamato opera lirica: Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni e il suo seguito, “Dodici anni dopo”, di Mario Menicagli in prima mondiale.La rappresentazione vedrà schierati Piero Giuliacci e Patrizia Patelmo, rispettivamente Turiddu e Santuzza; mentre Omar Amata sarà Alfio e Giorgia Gazzola e Leonora Ilieva, Lucia e Lola.Due complessi di indiscusso prestigio, il Coro Lirico Siciliano e l’Orchestra Filarmonica della Calabria, saranno guidati da Filippo Arlia, per la prima parte e dallo stesso Menicagli per il sequel, Dodici anni dopo; la regia è affidata a Pier Francesco Maestrini (aiuto regista Alessandro Idonea), che muoverà gli artisti sulle opulente scene create in coproduzione con il Teatro dell’Opera Astra di Gozo (Malta). Novità assoluta dell’edizione 2021, in Prima Esecuzione Mondiale, il sequel di Cavalleria Rusticana di Mario Menicagli, che ci proietta a Vizzini dodici anni dopo e sarà rappresentato a conclusione dell’atto unico mascagniano: Alfio è uscito di prigione e chiede il perdono della comunità, Turidduzzu, figlio di Santuzza e Turiddu, scorrazza per l’ameno paese e, nel finale, allegria, gioia e festa in pieno accordo con il tema dell’incontro, file rouge dell’edizione 2021 del Festival Lirico dei Teatri di Pietra.
L’atto unico, in prima mondiale, di Mario Menicagli vedrà schierati: Stephanie Van Der Goes, Santuzza; Alessio Verna, Zu Brasi; Agnese Rossi, Turidduzzu; Omar Kamata, Compar Alfio; Leonora Ilieva, Lola; Giorgia Gazzola, Gna Lucia; Francesco Congiu, Pietro; Coro di voci bianche della città di Siracusa diretti da Mariuccia Cirinnà.
Il Festival Lirico dei Teatri di Pietra 2021 proseguirà il 29 Agosto al Teatro greco di Taormina con le celebrazioni per il centenario della nascita di Giuseppe Di Stefano (1921-2021) e il conferimento del Premio Internazionale Giuseppe Di Stefano a Piero Giuliacci e Aquiles Machado. In tale occasione sarà realizzato anche uno straordinario omaggio a Dante: la Sicilia canta Dante. Sarà eseguita, in prima esecuzione mondiale, la composizione “E la bella Trinacria”, scritta da Marco Frisina su commissione del Festival Lirico dei Teatri di Pietra, su testo del sommo poeta, tratto dall’VIII canto del purgatorio.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: