Siracusa. La Finanza dona in beneficenza la merce sequestrata

I finanzieri del Comando provinciale di Siracusa hanno donato alla Croce Rossa Italiana e alla Caritas la merce sequestrata nel corso di diversi servizi effettuati su tutto il territorio siracusano contro la contraffazione.

Si tratta di circa 176 paia di scarpe, 12 pantaloni, 10 tute e 3 giubbotti, che sarebbero stati destinati alla distruzione ma le Fiamme Gialle, nell’ambito dell’iniziativa di solidarietà con lo scopo di aiutare i più bisognosi, hanno chiesto ed ottenuto dall’ Autorità Giudiziaria l’autorizzazione a disporne la donazione per scopi sociali.

Nella sede del Comando provinciale di Siracusa, la merce è stata consegnata all’avvocato Pierfrancesco Rizza ed a Margherita Nobile, rispettivamente vice presidente del Comitato della Croce Rossa Italiana di Siracusa e responsabile del gruppo della Croce Rossa Italiana di Priolo,  mentre nella sede della Tenenza di Noto i prodotti sono stati ritirati, dopo i furti subiti nelle scorse settimane della Caritas di Avola, da Don Giuseppe Favaccio. Gli intervenuti hanno ringraziato le Fiamme Gialle esprimendo parole di apprezzamento per l’iniziativa solidale grazie alla quale tali beni, anziché andare distrutti, doneranno conforto a tante persone, inclusi i tanti migranti cui la Caritas diocesana offre supporto e accoglienza, aiutandoli ad affrontare l’inverno.

“Le operazioni, eseguite dai Baschi verdi del Gruppo di Siracusa e dai finanzieri della Tenenza di Noto, rispettivamente diretti dai capitani Giovanni Statello e  Mariagrazia Ponziano, rientrano nel più ampio dispositivo di controllo economico del territorio ordinato dal comandante Provinciale di Siracusa, Colonnello Lucio Vaccaro” fanno sapere dal Comando provinciale della Guardia di finanza di Siracusa.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: