Nella giornata di ieri, agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno eseguito un Ordine di
esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Siracusa, nei confronti di un uomo di 41 anni, siracusano, riconosciuto colpevole del reato di resistenza a pubblico ufficiale, commesso il 7 maggio 2020 a Siracusa.
L’uomo, dopo gli adempimenti di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione, dove dovrà espiare la pena detentiva.

Inoltre, lo scorso pomeriggio, gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un Ordine di esecuzione per la carcerazione con contestuale provvedimento di sospensione e prosecuzione della detenzione in regime di arresti domiciliari, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catania, nei confronti di un uomo, di 39 anni, riconosciuto colpevole del reato di associazione a
delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, commesso nel 2016 a Siracusa e a Napoli.
Il predetto, che dovrà scontare la pena residua di 2 anni, 11 mesi e 5 giorni, dopo le incombenze di rito è stato accompagnato presso la propria abitazione.
Infine, gli agenti delle Volanti, nel corso dei quotidiani controlli a coloro che sono sottoposti a misure limitative della libertà personale, hanno denunciato per il reato di evasione un uomo, di 30 anni, sottoposto agli arresti domiciliari e risultato assente al controllo.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: