SIRACUSA – LA POLIZIA DI STATO ESEGUE UN’ORDINANZA DI CUSTODIA CAUTELARE IN CARCERE, DENUNCIA TRE PERSONE PER INOSSERVANZA AGLI OBBLIGHI CUI SONO SOTTOPOSTE E ALTRE DUE PER REATI INERENTI LA CIRCOLAZIONE STRADALE

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa Tribunale di Roma, nei confronti di Rasizzi Scalora Lucia (classe 1981) residente a Siracusa, già nota alle forze di polizia, accusata di reato di furto aggravato in abitazione.

L’arrestata, nel febbraio scorso, in Roma, essendo riuscita a convincere, con l’inganno, un’anziana signora ottantunenne a farla entrare in casa con il pretesto di recuperare oggetti che le erano caduti sul balcone della stessa, si intrufolava nella sua camera da letto e si impossessava di 380 euro in contanti, di una collana di perle, e di altri oggetti preziosi ivi presenti. La Rasizzi Scalora, non nuova al compimento di reati simili, dopo le incombenze di rito, è stata condotta in carcere.

L’arresto della donna è stato possibile grazie all’intuito dei componenti di una Volante che, durante il servizio di controllo del territorio, fermavano e identificavano, a bordo di un’autovettura, l’arrestata in compagnia di un’altra persona. Dopo un immediato controllo negli archivi informatici di Polizia, gli Agenti venendo a conoscenza della misura che gravava sulla donna la traevano in arresto. L’uomo che viaggiava con quest’ultima, identificato per C.S. (classe 1980) anch’egli residente a Siracusa, è stato denunciato perché trovato in possesso di oggetti atti ad offendere.

La Questura di Siracusa, come in altre occasioni, raccomanda agli utenti, soprattutto ai più anziani che vivono da soli, e che sono spesso scelti come vittime da truffatori e da ladri, di chiamare al minimo sospetto il numero unico di emergenza 112.

 

 

 

 

 

 

Inoltre, gli agenti delle Volanti hanno denunciate tre persone, tutte siracusane, per inosservanza delle misure limitative della libertà personale cui sono sottoposte.

 

Infine, nell’ambito di indagini svolte a seguito di un incidente stradale, Agenti della Polizia Stradale hanno denunciato P.D. (classe 1975) e P.M. (classe 1941) entrambi di Lentini, rispettivamente per fuga dopo un incidente con danni a persone e per simulazione di reato.

 

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: