Annunciati dei lavori al cimitero di Siracusa dal sindaco, Francesco Italia. Sono previsti, infatti, degli interventi nuovi, tra cui la realizzazione di 550 ossarietti, oltre ad opere di manutenzione, tra cui “nella camera autoptica ed alla facciata”.

Italia ha assicurato che “saranno installate 50 fontanelle in vetroresina ed arriveranno nuove scale a disposizione dei cittadini”. Il sindaco ha aggiunto che “sarà rifatta, per la prima volta dopo decenni e decenni, la rete idrica e fognaria”.

”È un vero e proprio pasticcio quello dei Servizi cimiteriali del Comune di Siracusa – denuncia la Fiscascat Cisl – e l’amministrazione comunale, nonostante un bando per l’assegnazione della gestione ad un’azienda, ha concesso una proroga fino al 30 marzo alla impresa a cui è scaduto il mandato il 31 dicembre scorso. In tutto questo, hanno perso il lavoro 9 persone, che, dal 2 gennaio, sono a casa”.

“Un appalto prorogato per un terzo con tre lavoratori che resteranno in servizio fino al prossimo 30 marzo per garantire il servizio essenziale di sepoltura. I nove lavoratori hanno scoperto all’improvviso di essere rimasti a spasso – ha precisato Teresa Pintacorona, segretario generale della Fisascat Territoriale –. Il Comune ha pubblicato un avviso per manifestazione di interesse lo scorso 19 dicembre e da allora non abbiamo saputo più nulla”.

Il segretario della Fiscascat Cisl chiede al Comune di spiegare cosa sia accaduto, in quanto sono molto i lati oscuri legati al bando.

“Sicuramente nessuno poteva pensare che l’amministrazione comunale non comunicasse l’iter del procedimento e, soprattutto, il nome dell’eventuale ditta subentrante. Il nuovo bando prevede un affidamento del servizio dal 1° gennaio fino al 30 giugno 2023 – continua la Pintacorona – e a questo punto appare strano che il Comune abbia avuto bisogno di prorogare parzialmente l’appalto con la vecchia ditta. Manca ancora chi subentrerà? Ci sono intoppi burocratici?”.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: