Siracusa. Le delegazioni di Turismo/Commercio e Ristorazione di CNA incontrano gli assessori Schembari e Fontana


Siracusa. CNA, riaperture e sostegni alla ristorazione. Gentile: «Musumeci  batta un colpo se ne è capace» - Libertà Sicilia

Si è tenuto nei giorni scorsi, un tavolo di confronto tra le delegazioni di Cna Turismo e Commercio, Cna Ristorazione Siracusa e gli assessori comunali della città capoluogo al turismo e alla mobilità.
Presenti gli assessori Alessandro Schembari e Maura Fontana che hanno accolto la delegazione guidata dai presidenti Stefano Gentile (CNA Ristorazione) e Maria Iangliaeva Gallitto (Turismo e Commercio).
Al centro dell’incontro le dinamiche previsionali della mobilità nel centro storico della città per la stagione ormai avviata e la programmazione di eventi e manifestazioni che l’amministrazione intende sviluppare per i prossimi mesi.
“È stato un dialogo molto costruttivo – dichiarano i presidenti Gentile e Iangliaeva – nel quale l’assessore Fontana ha espresso la volontà di attivare un modello sperimentale di mobilità in grado di decongestionare il traffico in ingresso verso l’isola di Ortigia. Sempre l’assessore Fontana ha poi espresso l’intenzione di stabilire in questi mesi un progetto di zona a traffico limitato che possa essere definitivo e che verrà ovviamente condiviso preliminarmente con la città”.
“L’assessore Schembari dal canto suo ha esposto gli obiettivi connessi agli eventi da sviluppare nella stagione – proseguono i due presidenti – dando alcune sollecitazioni anche su prospettive future di eventi da poter replicare annualmente, con l’obiettivo di avviare un calendario di manifestazioni in grado di allungare l’offerta anche nei mesi successivi a quelli estivi, diversificando le proposte grazie alla collaborazione con le organizzazioni e le associazioni locali”.
I rappresentati di CNA hanno accolto favorevolmente le indicazioni esposte dagli amministratori con l’impegno di un prossimo incontro per valorizzare quanto discusso, consapevoli che da una reale condivisione possono realizzarsi azioni utili all’intera comunità.
“Lavoriamo secondo un’idea inclusiva – concludono Gentile e Iangliaeva – con l’obiettivo di coinvolgere l’intero territorio provinciale in una riflessione sul tema turistico dalla quale condividere le azioni delle singole comunità e renderle sinergiche in un contesto di area del sud- est.”

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: