Siracusa. Manutenzione e recupero area monumento Caduti: stamane pulizia volontaria della pista ciclabile

Velisti per cultura, il mare di Siracusa come palcoscenico - SicilyMag  Eventi

Le aree verdi della città di Siracusa attrezzate sono in queste settimane oggetto di interventi di manutenzione. Dopo avere interessato i mini parchi di viale Tica e di San Giovanni, sono iniziati oggi i lavori di sistemazione e recupero di alcuni giochi installati presso il monumento ai Caduti.
“Un luogo- dichiara l’assessore Carlo Gradenigo- particolarmente fruito dalle famiglie con bambini, e area di svago soprattutto in tempi di emergenza sanitaria. E’ soprattutto adesso che gli spazi aperti e le aree verdi attrezzate rappresentano un valore aggiunto per la città; è intenzione dell’Amministrazione, quindi, porre la massima attenzione su di essi in termini di cura, manutenzione e rigenerazione”.
I lavori, coordinati dai servizi Verde pubblico e Provveditorato, prevedono la corretta pavimentazione con la posa di un tappetino antitrauma, per aumentare il comfort e la sicurezza, e per eliminare al contempo un annoso problema di pendenza del terreno che trasforma spesso l’area in un pantano.
Il Comune intanto è in attesa dell’approvazione e del finanziamento regionale del progetto inserito nell’ambito di una specifica misura, “parchi giochi inclusivi”, avviato dall’assessore Genovesi e che prevede l’acquisto e l’installazione di giochi e attrezzature accessibili anche a bambini con disabilità da collocare nei due parchi di via Ramacca e parco Ozanam.
Stamane, al monumento ai Caduti, si svolge l’iniziativa “È ora di tagliarla”. Aggiunge Gradenigo: “Una mattina di impegno a favore del territorio, mirata alla pulizia e allo sfalcio della pista ciclabile “Rossana Maiorca” che proprio lì ha inizio. Un’attività alla quale cittadini e associazioni sono stati invitati e alla quale potranno partecipare muniti di sacchi, guanti, forbici e ovviamente mascherine. Oggi come non mai è necessaria la collaborazione tra Istituzioni e cittadini, ed il coinvolgimento di quest’ultimi nella ricerca delle soluzioni ai piccoli problemi ordinari. La città è di tutti, #prendiamocenecura”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: