Martedì 13 settembre ricorrerà il 90° anniversario della morte di Suor Chiara Di Mauro, monaca e mistica siracusana, Serva di Dio il cui processo di beatificazione si è aperto nel 1983 ed è ancora in via di definizione.

Adelaide Di Mauro, meglio conosciuta come Suor Chiara Di Mauro, fu una mistica siracusana vissuta agli inizi del ‘900 e morta in odore di santità.

La vita di Suor Chiara è, indissolubilmente, connessa alle manifestazioni mistiche che l’accompagnarono in tutta la sua esistenza. Dal Signore ricevette diversi carismi: le estasi, le stigmate, il dono della profezia, la comunione mistica. Nonostante desiderasse dedicare fin da piccola la sua vita a Gesù, Adelaide fu costretta in matrimonio dai suoi genitori. Matrimonio che subì e accettò per puro spirito di obbedienza.

Rimase vedova a ventotto anni e decise di entrare tra le clarisse del Monastero di Santa Chiara di Messina. Adelaide cambiò il suo nome in Suor Chiara Francesca, ma non riuscì a pronunciare i voti perpetui per il manifestarsi di eventi soprannaturali (come le estasi e le stimmate ai piedi). Venne trattata male, quasi segregata, poi espulsa.

I doni carismatici ricevuti da Gesù, però, l’accompagnarono durante tutta la sua esistenza terrena. Ciononostante la religiosa non ricevette unanimità di consensi; le opinioni su di lei si divisero tra chi la definì una visionaria e chi, invece, la considerò vera espressione di santità. Per anni il ricordo della sua vita e le tante testimonianze di guarigioni a lei riconducibili furono lasciati nel silenzio e nell’indifferenza.

Suor Chiara morì il 13 settembre 1932 a soli 42 anni. Le sue spoglie riposano nella Chiesa dei Cappuccini a Siracusa. Proprio nel luogo della sua sepoltura, per ricordarla, a 90 anni dalla sua scomparsa, martedì 13, alle ore 19:00, nel chiostro del Convento, sarà celebrata una Messa in suffragio, presieduta dall’ Arcivescovo di Siracusa, Mons. Francesco Lomanto, con la concelebrazione del parroco P. Emiliano Strino, che verrà animata dai Soci dell’Associazione “Amici di Suor Chiara Di Mauro”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: