SIRACUSA – OPERAZIONE ANTIDROGA NELLA PIAZZA DI SPACCIO DI VIA ITALIA – LA POLIZIA DI STATO ARRESTA DUE PERSONE

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, nell’ambito di predisposti servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di droga, sotto la duplice veste della prevenzione e della repressione, hanno arrestato in flagranza di reato CACCIATORE Luigi (classe 1994) e SALEMI Francesco  (classe 1968) entrambi siracusani, per detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Il Cacciatore veniva notato da un equipaggio delle Volanti in via Bartolomeo Cannizzo mentre usciva furtivamente dal locale autoclave sito in uno stabile della zona.

L’atteggiamento di malcelata indifferenza del soggetto, peraltro già noto alle forze di polizia, determinava gli operatori della Volante ad effettuare un accurato controllo nei confronti del giovane che veniva trovato in possesso di una dose cocaina e della somma di 118 euro. La perquisizione veniva estesa all’interno da locale autoclave dal quale il Cacciatore era stato visto uscire e consentiva di rinvenire altra sostanza stupefacente dello stesso tipo per un totale di 5 grammi, già suddivisi in 16 dosi pronte per lo spaccio e 20 grammi di marjuana confezionata in 20 dosi.

Successivamente gli Agenti si recavano presso l’abitazione del Cacciatore ove rinvenivano altro stupefacente e sorprendevano Salemi Francesco, vicino di casa del Cacciatore, anch’egli noto alle forze di polizia,  che avrebbe dovuto trovarsi in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.

In ragione della ingiustificata presenza di quest’ultimo, presso l’abitazione del Cacciatore, i Poliziotti effettuavano una perquisizione domiciliare anche nella casa del Salemi che consentiva di rinvenire, all’interno di un foro praticato sul muro, 1,1 chilogrammi di hashish ripartiti in 11 panetti, 220 grammi di marijuana ripartita in 150 dosi, 72 grammi di cocaina suddivisa in 251 dosi, 3 bilancini di precisione, numeroso materiale per il confezionamento della droga, una pistola a salve tipo revolver cal. 380 magnum con 5 cartucce, una pistola a salve tipo semiautomatica mod. 315 marca Bbm e 825 euro in contanti. I due, infine, venivano arrestati e condotti in carcere.

Per completezza si rende noto che il Salemi è stato anche accusato del reato di evasione dagli arresti domiciliari.

L’attività degli uomini della Polizia di Stato, che dall’inizio dell’anno stanno conducendo un’intensa attività di prevenzione e contrasto al fenomeno del consumo e dello spaccio di droga nell’ambito del piano provinciale interforze, varato nelle recenti riunioni del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenutesi in Prefettura, proseguirà senza soluzione di continuità anche nelle prossime settimane.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: