SIRACUSA. OPERAZIONE DELLA SQUADRA MOBILE, CONTRASTO ALLA DETENZIONE CLANDESTINA DI ARMI: ARRESTATO UN UOMO DI 63 ANNI

Siracusa, deteneva armi e fuochi d'artificio vietati, arrestato un 63enne -  La Gazzetta Siracusana

Gli investigatori della Squadra Mobile di Siracusa, nel corso dei servizi di contrasto alla diffusione di armi e materie esplodenti e, a seguito di indagini di polizia giudiziaria, hanno effettuato una perquisizione in un appartamento di via Algeri nel capoluogo aretuseo.

Il proprietario dell’immobile, identificato per Mario Mazzara, di 63 anni, era già conosciuto agli agenti perché in passato era stato sorpreso a detenere illecitamente degli esplosivi, ed in particolare materiale pirotecnico di genere vietato. Grazie anche al “fiuto” del cane poliziotto “Ultimo”, i Poliziotti riuscivano a trovare in alcuni ambienti della casa 2 fucili, di cui uno a canne mozze con i congegni di scatto e carica funzionanti e numeroso munizionamento (circa 120 cartucce di vario calibro per pistola). Il Mazzara, inoltre, deteneva materiale pirotecnico che, seppur di libera vendita, era in quantità superiore a quello per cui viene consentita la detenzione, senza la preventiva denuncia all’Autorità competente.

Gli investigatori, nella considerazione di quanto sequestrato, ovvero un’arma a canne mozze, alterata in modo da aumentarne l’insidiosità per la facilità di occultamento e per i trascorsi penali dell’uomo, lo traeva in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo poneva ai domiciliari.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: