SIRACUSA. PRONTO IL MANIFESTO UFFICIALE DEL PREMIO LETTERARIO “ELIO VITTORINI”

Il Premio "Elio Vittorini" comincia a scaldare i motori per la nuova  edizione. - ReportSicilia.com

Un’opera originale, in un unico esemplare, realizzata ispirandosi ad Elio Vittorini e alla sua Siracusa.
L’immagine ufficiale del manifesto del Premio Letterario Nazionale “Elio Vittorini”,all’interno del quale trova spazio anche il nuovo Premio per l’editoria indipendente Arnaldo Lombardi – è stata realizzata dal maestro Francesco Coppa. Nato ad Acireale nel 1954, l’artista è passato da una fase neoimpressionista e da un’esperienza neorealista per approdare, infine, ad una sintesi minimalista con riferimenti alla luce nel paesaggio e nella figura.
Tra i maestri più apprezzati della Nuova Figurazione italiana, ha voluto far dono al rinato Premio Letterario Nazionale Elio Vittorini della sua opera diventata l’immagine ufficiale di questa edizione 2020.
L’opera è stata realizzata su carta Canson – di cm 25,5 x 32,3 – con l’utilizzo di matite e tempera rossa.
Il premio Letterario nazionale Elio Vittorini e il Premio per l’editoria indipendente sono promossi dall’Associazione Culturale Vittorini – Quasimodo assieme al Comune di Siracusa, alla Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, alla Confcommercio Siracusa, alla Fondazione INDA e con il sostegno della Camera di Commercio del Sud-Est.
La cerimonia di consegna del Premio Vittorini si svolgerà – nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in materia di prevenzione del contagio da Covid 19 e con ingressi contingentati – sabato 12 settembre alle ore 19,30 nella Sala Ipostila del Castello Maniace.
Il giorno precedente, venerdì 11 settembre alle ore 18,30 nel Salone Paolo Borsellino di Palazzo Vermexio si svolgerà – anche in questo caso nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in materia di prevenzione del contagio da Covid 19 e con ingressi contingentati – la cerimonia di consegna del Premio per l’editoria indipendente Arnaldo Lombardi. Nel corso della stessa serata verrà anche conferita la cittadinanza onoraria post mortem all’editore e infaticabile animatore culturale Arnaldo Lombardi.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: