Scade oggi l’affidamento del servizio di archiviazione digitale della società ”Nettuno” per conto del Comune di Siracusa.

Secondo quanto fa sapere la Filcams Cgil, non ci sono, al momento, notizie di proroghe, per cui i 12 lavoratori impiegati rischiano di rimanere senza impiego e così, ieri, hanno deciso di organizzare un sit in di protesta davanti a Palazzo Vermexio, la sede del Comune di Siracusa.

”Ancora gli effetti dello spezzatino degli appalti di supporto voluto dal Comune di Siracusa – denuncia il segretario della Filcams Cgil Siracusa, Alessandro Vasquez – . Giorno 30 scade l’affidamento alla soc coop ”Nettuno” e dopo questa data i lavoratori non verranno impiegati, perché il Comune non ha ancora predisposto una gara pluriennale, né tantomeno una qualsiasi prosecuzione del servizio. Per questo i lavoratori hanno deciso di scioperare e cercare lumi di fronte al palazzo di città”.

In merito alla vicenda del servizio di catalogazione, il problema è che alla società ”Nettuno Multiservizi”,  a cui il Comune di Siracusa aveva affidato anche  servizio  l’archiviazione e riproduzione informatica dei documenti analogici, è scaduta la proroga. Per cui, l’impresa ha disposto l’avvio per le procedure di licenziamento collettivo.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: