Ha impugnato la spada per “sfidare” in una semplice esibizione il presidente del tribunale dei minori di Catania. La scherma è entrata questa mattina, seppur per qualche secondo, nella vita del prefetto Giusy Scaduto, che è stata al gioco quando le hanno chiesto di scendere in pedana. E’ stato uno del momenti più simpatici della cerimonia che ha preceduto la firma del protocollo di intesa contro la dispersione scolastica firmato all’ex scuola “Chindemi” di via Algeri a Siracusa da Prefettura, Comune, Tribunale dei minori di Catania, Procura di Siracusa, Forze di polizia, Ufficio scolastico provinciale, Inps, Associazione nazionale magistrati. L’obiettivo è di combattere il fenomeno dell’abbandono scolastico nelle aree periferiche della città.  Protagonisti sono stati i bambini, con canti e tamburi. Poi è toccato ai ragazzi del Club Scherma Siracusa che, dopo essersi esibiti, hanno ceduto le spade a due degli ospiti più importanti. A seguire la firma del protocollo, durante la quale è stato evidenziato come, in base ad alcuni studi, è emersa una stretta connessione tra i giovani che lasciano la scuola in giovane età e nuclei famigliari che percepiscono il reddito di cittadinanza. Per tale ragione nell’accordo è stato inserito anche l’Inps, che potrà procedere alla sospensione o revoca della misura nel caso in cui una famiglia che percepisce il reddito violi i doveri giuridici e i patti di inclusione sociale.

“Allearsi è sempre un’opportunità – ha detto il Prefetto di Siracusa Giusi Scaduto – per chi si allea ma anche per chi ne trae beneficio”

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: