Siracusa. Protocollo tra Amministrazione ed Inda per progetto comune sull’ex Convento San Francesco

See Siracusa attractions with Citymap

“Un progetto comune su San Francesco e sui siti archeologici di nostra competenza: Siracusa e l’Inda ribadiscono il ruolo di punti di riferimento mondiali per la cultura classica”: lo dichiarano, in una nota congiunta, il sindaco Francesco Italia e l’assessore alle Politiche culturali, Fabio Granata, commentando l’approvazione, da parte della Giunta, della proposta di protocollo di intesa con la Fondazione finalizzato all’ampliamento della collaborazione tra la città e la sua più importante realtà culturale. Obiettivo la realizzazione di un “contenitore” permanente e interamente dedicato alla cultura classica, da ospitare nei locali e negli spazi esterni dell’ex Convento San Francesco di proprietà comunale.
Aggiungono Italia e Granata: “Abbiamo approvato una proposta articolata e inedita che non solo rafforzerà i naturali rapporti di collaborazione ma contribuirà a valorizzare ulteriormente porzioni del nostro sterminato patrimonio culturale materiale e immateriale. Adesso la parola passa alla Fondazione ma siamo certi della
condivisione del progetto contenuto nel Protocollo. Siracusa e la sua Fondazione accresceranno così la loro vocazione a grande Capitale della cultura classica e del Teatro Antico”.
L’intero Palazzo sarà valorizzato per incrementare la conoscenza e lo studio della messa in scena della drammaturgia greca e latina, nonché degli spettacoli classici rappresentanti in 106 anni al Teatro Greco, anche attraverso l’AFI, il prestigioso archivio dell’Inda. La struttura ospiterà esposizioni e mostre sulla tradizione classica che arricchiranno l’offerta culturale della città. Si favoriranno forme di collaborazione
attraverso laboratori al fine di realizzare una progettazione integrata e una didattica al servizio della città. Saranno inoltre promossi lo studio e la valorizzazione dei propri patrimoni culturali e artistici con azioni mirate all’interno dei sistemi educativi e delle scuole cittadine e dell’Università; e la collaborazione alla ricerca interdisciplinare nell’ambito dei beni culturali ai fini di una più efficace azione di tutela e gestione.

Ed ancora: i due Enti concorreranno alla valorizzazione del patrimonio archeologico, artistico, culturale, materiale e immateriale di Siracusa, non solo attraverso le attività che si svolgeranno a San Francesco, interamente concesso in uso alla Fondazione INDA sulla base del canone già vigente; ma anche con altre curate dalla Fondazione, quali l’ideazione e la progettazione di iniziative formativo-laboratoriali ed espositive,
la realizzazione di percorsi formativo-laboratoriali integrati, con la partecipazione dei propri docenti.
Saranno infine assicurate produzioni e rappresentazioni teatrali gratuite per la città; attraverso le sue maestranze, l’Inda si farà carico della manutenzione ordinaria delle aree archeologiche di competenza del Comune situate in piazza della Vittoria, Arsenale greco, Foro Siracusano e Strada romana, contribuendo alla loro piena valorizzazione culturale attraverso l’ADDA, l’Accademia d’Arte del Dramma Antico.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: