SIRACUSA. PUBBLICATO IN GAZZETTA IL DECRETO DI FINANZIAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI CICLOVIE URBANE

Ciclomobilità, 137,2 mln euro per le ciclovie urbane e messa in sicurezza  circolazione ciclistica cittadina | mit

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto dello scorso 12 agosto 2020 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il quale è stato assegnato a Siracusa un finanziamento pari a euro 679.904,22 per la realizzazione di ciclovie urbane per l’annualità 2020/2021.
La quota di 250.000 euro dell’importo finanziato, è stata assegnata alla nostra città come premialità perché Siracusa è già in possesso di un PUMS, Piano Urbano della Mobilita’ Sostenibile, approvato lo scorso anno.
Le somme, in parte anticipate dal bilancio comunale, potranno essere spese, altresì, per ampliamenti e migliorie su quanto già realizzato.
Attraverso questi finanziamenti e altri di cui la città è già beneficiaria, Siracusa si muove sempre più spedita verso una mobilità sostenibile e a misura di cittadino con il fine ultimo di migliorare la qualità della vita.
“Il cambiamento è in corso in tutto il Paese – ha dichiarato il sindaco Francesco Italia ed anche nella nostra città, che non può assolutamente rimanere indietro rispetto ad un contesto europeo di mobilità sostenibile in piena evoluzione e fermento. Non sarà semplice adattarsi immediatamente ai nuovi cambiamenti – prosegue il primo cittadino – perché ciascuno di noi dovrà modificare in parte le proprie abitudini e assumerne delle altre. Tuttavia, il contributo e l’impegno di tutti diventano necessari, oltre ad una prima fase già avviata di realizzazione delle infrastrutture, se veramente vogliamo vivere in una città aperta, accogliente e sostenibile per il territorio e per i propri cittadini”.
:” Si cominciano a vedere i frutti di un lavoro più recente ma anche di continuità – ha detto l’assessore alla Mobilità e Trasporti Maura Fontana – che grazie alla lungimiranza di questa amministrazione che approvo’ il PUMS nel 2019, gode di ulteriori benefici per una premialita’ di piu’del 50% del contributo iniziale. E’ la strada giusta e nonostante si presenta lunga- conclude l’assessore – siamo certi porterà all’ottimo risultato di un cambiamento positivo”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: