“Una grande operazione di trasparenza a livello nazionale per mostrare ai cittadini e agli avventori di bar e ristoranti in quale situazione drammatica le imprese sono costrette ad operare”. Questa è “Bollette in vetrina”: nei prossimi giorni i gestori dei pubblici esercizi associati a Fipe-Confcommercio riceveranno una cornice da appendere nei propri locali, per mettere in bella vista le ultime bollette del gas e dell’energia elettrica.

L’iniziativa è stata lanciata a livello nazionale per denunciare gli aumenti spropositati dell’energia che ha assunto i connotati di una vera e propria emergenza.

“I costi nel giro di un anno – si legge nella nota dell’organizzazione di categoria- sono triplicati e nessun segnale fa ben sperare per il prossimo futuro tanto che Confcommercio ha chiesto al Governo il potenziamento dei crediti di imposta a partire dal terzo trimestre 2022 nell’ambito della conversione del decreto legge AiutiBis.

Il caro bollette – denuncia Maurizio Filoramo, presidente della Fipe-Confcommercio Siracusa – sta mettendo in ginocchio le imprese di tutti i settori e per chi opera nella ristorazione i costi sono davvero insostenibili.

Aderendo a questa iniziativa – aggiunge – abbiamo deciso di rendere partecipi i nostri clienti delle difficoltà che viviamo quotidianamente.

Il risvolto di questa pubblica denuncia, che è diventata virale è rappresentato – spiega ancora – dalla sensibilizzazione del cliente finale che vive spesso gli aumenti sul prodotto o servizio al consumo, ritenendoli ingiustificati ma che nascondono la necessità del commerciante o ristoratore di rientrare nei costi di gestione sempre più insostenibili”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: