Siracusa. Riprendono le missioni mariane con il Reliquiario delle Lacrime della Madonna

Dopo una lunga pausa, dovuta alla Pandemia, riprendono le missioni mariane con il Reliquiario delle Lacrime della Madonna.
Sabato 22 maggio 2021, il Reliquiario della Madonna delle Lacrime visiterà la comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco in Floridia.
Da martedì 25 a lunedì 31 maggio 2021, il Reliquiario della Madonna raggiungerà il Santuario di Treviglio, dedicato alla Madonna delle Lacrime. Edificato tra il 1594 e 1619, il Santuario ricorda la prodigiosa lacrimazione avvenuta il 28 febbraio del 1522, mentre le truppe francesi rischiavano di distruggere Treviglio. La Sacra Immagine della Madonna con il Bambino, dipinta su una parete del Monastero di Sant’Agostino,
iniziò a lacrimare. Vedendo tale miracolo, il generale francese Odet de Foix, devoto alla Vergine, risparmiò il territorio dal saccheggio. L’autenticazione del miracolo avvenne per volontà di San Carlo Borromeo 1591, quando venne decisa la costruzione del Santuario. Martedì 18 maggio 2021, alle ore 18.30 – ad un anno dalla riapertura delle Messe ai fedeli dopo il periodo di lockdown – nel 101mo compleanno, sarà celebrata la Santa
Messa in onore di San Giovanni Paolo II, sull’Altare Maggiore della Madonna delle Lacrime. Domenica 23 maggio 2021, la Santa Messa delle ore 8.00, sarà trasmessa in diretta dalla Basilica Madonna delle Lacrime di Siracusa, sulle frequenze radiofoniche di Radio Maria, che si può ascoltare – soprattutto per gli anziani, gli ammalati e quanti sono impossibilitati a uscire di casa – anche sul digitale terrestre del televisore, digitando direttamente sul telecomando il canale 789. Intanto, il rettore del Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa, don Aurelio Roberto Russo, informa che è stata riqualificata la Casa del Pianto di via degli Orti n. 11, all’interno della quale sono state installate una breve storia dei fatti del 1953, le immagini storiche della Lacrimazione (Foto di Saraceno – Fotogramma ingrandito del Pianto della Madonna), le stazioni della Via Crucis ed è stata collocata nella camera da letto (ripresentata nella stanza attigua) la nicchia originale che per anni ha custodito l’Effige della Madonna. L’accesso è consentito nel rispetto delle norme anti contagio COVID-19, per cui il luogo di culto è visitabile per un limitato numero di fedeli e per un breve momento di preghiera personale, tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.00.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: