SIRACUSA. STABILIZZAZIONE ALL’ASP: DI RUOLO I PRIMI 15 PRECARI

Asp Siracusa, le misure per limitare il contagio - QdS

Con la definizione delle procedure per l’immissione in ruolo dei primi 15 precari sia della Dirigenza che del Comparto, l’Asp di Siracusa sta portando a compimento il processo di stabilizzazione previsto dalla legge Madia e dalle successive modifiche ed integrazioni per le quali è stato bandito apposito avviso i cui termini sono scaduti lo scorso 17 agosto.
Le prime 15 figure interessate alla stabilizzazione riguardano, per la Dirigenza medica, le discipline di Urologia (1 posto), Oncologia (1 posto), Medicina trasfusionale (2 posti), Farmacologia e Tossicologia clinica (1 posto), direzione medica di presidio ospedaliero (2 posti), dirigente Fisico (2 posti) e, per il Comparto sanità, le figure professionali di collaboratore professionale sanitario Ortottista (1 posto) e collaboratore professionale sanitario tecnico di Radiologia medica (5 posti).
La direzione strategica aziendale, nell’annunciare l’avvio di tali ulteriori procedure che daranno stabilità sia al personale precario che alla organizzazione dei reparti ospedalieri, riducendo nel contempo gli incarichi a tempo determinato, sottolinea come tale risultato sia il primo passo nel processo di stabilizzazione avviato che sarà destinato nell’imminente ad ulteriori figure professionali per le quali è in corso la verifica da parte dell’Unità operativa Risorse Umane dei requisiti previsti dal bando. Si tratta di oltre un centinaio di figure professionali del Comparto, della Dirigenza medica e della Dirigenza professionale tecnica quali infermieri professionali, ostetriche, tecnici di laboratorio, operatori socio sanitari, programmatori e, per la dirigenza medica, delle branche di Ostetricia e Ginecologia, Igiene, Geriatria, Chirurgia generale, Radioterapia e Neurologia, dirigenti farmacista, statistico, biologo ed ingegnere. Per le figure di dirigente medico di Radiodiagnostica e di Tecnico di prevenzione negli ambienti e luoghi di lavoro previste nel bando, invece, non sono pervenute domande.
La direzione aziendale, inoltre, ha in corso la ridefinizione della dotazione organica e del relativo Piano del fabbisogno a seguito della intervenuta modifica dell’Atto aziendale di cui alla deliberazione del 30 dicembre 2019 e sta ulteriormente procedendo alla definizione del nuovo regolamento per il conferimento degli incarichi dirigenziali. Provvedimenti, che contribuiranno a dare un nuovo assetto organizzativo all’Azienda nel rispetto delle regole e delle norme vigenti.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: