SIRACUSA. UFFICIALE DELLA GUARDIA COSTIERA, FUORI SERVIZIO, SVENTA FURTO IN AUTO.

Evade dai domiciliari: 27 enne in arresto nel reggino [NOME e FOTO ...

E’ stato provvidenziale l’intervento di un militare fuori servizio, grazie al quale è stato sventato il furto di un’auto, in viale Teocrito a Siracusa. E’ accaduto il giorno di Ferragosto (ndr la notizia è stata diramata solo oggi per consentire agli inquirenti di risalire all’autore del gesto), verso le ore 11 e 30, quando un Ufficiale della Guardia Costiera, sottotenente di Vascello, P.G. , in servizio presso il reparto Supporto navale – G.C. a Messina, mentre si trovava, libero dal servizio, a bordo della sua autovettura, insieme alla moglie e il loro bambino di un anno, ha notato un individuo, intento ad armeggiare all’interno di una Opel Astra station wagon. Il militare si è accorto, subito, che qualcosa non andava, insospettito dall’atteggiamento dell’uomo: è sceso dalla sua macchina, accostando la vettura e posteggiandola a distanza di sicurezza( per via della presenza del proprio figlio e della moglie a bordo). Si è avvicinato, immediatamente, verso l’auto oggetto del furto, intimando al presunto ladro di fermarsi. L’uomo era riuscito, nel frattempo, ad aprire l’autovettura e si era già appropriato di oggetti presenti all’interno dell’abitacolo. Con sangue freddo e coraggio l’Ufficiale si è posto davanti all’auto, cercando di impedire la fuga del malvivente. Questi, vistosi scoperto, s’è dato a precipitosa fuga, tallonato dall’Ufficiale che, nel frattempo, ha allertato la Centrale Operativa del Comando dei Carabinieri, prontamente intervenuti. L’uomo inseguito dal militare, fino a Piazzale Euripide, intanto, è riuscito a far perdere le proprie tracce, dileguandosi tra la folla. Questo, però, non ha impedito all’Ufficiale di descrivere le sembianze del presunto ladro ai colleghi dell’Arma. I primi e tempestivi controlli sull’automobile posteggiata, hanno consentito di accertare che la stessa apparteneva ad una persona che abitava in zona, subito avvertita. Durante gli accertamenti sul posto dei Militari dell’Arma e dell’Ufficiale G.C. è arrivato il proprietario dell’automobile, oggetto dello sventato furto. L’automobile risultava aperta con gli oggetti all’interno sparsi alla rinfusa: carte di credito, documenti e chiavi di casa. Il malvivente, infatti, grazie al pronto intervento dell’ufficiale della Guardia Costiera, aveva gettato tutto ed era scappato. Il proprietario dell’automobile, pertanto, ha fortemente ringraziato l’ufficiale della Guardia Costiera intervenuto, recandosi successivamente in caserma per sporgere denuncia di tentato furto.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: