SOLARINO. I CARABINIERI ARRESTANO PUSHER ALL’OPERA IN ZONA ROSSA


Con la droga in auto nella zona rossa a Solarino, forza il posto di  controllo: arrestato - Siracusa News

Nel corso dei controlli connessi con lo stato di zona rossa, a Solarino i Carabinieri hanno arrestato Giuseppe Bongiorno, sortinese di 57 anni, già noto per alcuni precedenti in materia di stupefacenti.
L’uomo, malgrado il divieto generalizzato di uscire di casa se non per motivi rilevanti attualmente vigente nel territorio di quel Comune – prescrizione ormai tristemente nota e volta al contenimento della pandemia – stava circolando nelle prime ore serali a bordo della sua autovettura trasportando in modo occulto ben 100 grammi, circa di cocaina. La sua presenza per strada non è tuttavia passata inosservata ai militari dell’Arma, che stavano effettuando un servizio di pattuglia presidiando in particolare gli ingressi del comune e che hanno indicato alla vettura di fermarsi per verificare i motivi della circolazione.
Il conducente a quel punto ha tentato di forzare il posto di controllo ed anziché fermarsi ha tentato di darsi alla fuga accelerando improvvisamente. I Carabinieri lo hanno inseguito senza perderlo di vista ed hanno così notato che l’uomo, mentre fuggiva, aveva maldestramente tentato di disfarsi di una bustina di cellophane lanciandola dal finestrino.
La busta, prontamente recuperata dai Carabinieri, conteneva appunto la droga, già divisa in 10 involucri da
circa 10 grammi ciascuno, e per tale motivo il conducente, raggiunto e bloccato dopo poche centinaia di metri, è stato tratto in arresto per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.
Condotto presso la sua abitazione, dove permarrà in regime di arresti domiciliari, l’uomo è stato, altresì, sanzionato per violazione della normativa anti-covid.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: