Sortino, il Centro Turistico Giovanile festeggia la Madonna della Neve

Prima la Santa Messa in chiesa Madre, poi la degustazione del miele, infine la cena con delizioso “giro pizzolo”. Il Centro Turistico Giovanile della provincia di Siracusa ha festeggiato così la sua patrona, la Madonna della Neve. A Sortino sono stati organizzati vari momenti per una ricorrenza da sempre particolarmente sentita dai soci. A presiedere la celebrazione eucaristica è stato il parroco don Vincenzo Cafra, il quale è anche assistente ecclesiastico regionale dell’associazione. Riallacciandosi alle celebrazioni per la Madonna delle Lacrime, in corso al Santuario e in generale in tutta la chiesa siracusana, ha parlato dell’importanza della famiglia, chiamata ad essere una chiesa domestica. Prima della benedizione finale, il presidente regionale Francesco Finocchiaro ha letto la preghiera alla Madonna della Neve. A seguire, momento dedicato alla spiegazione (sempre da parte del parroco) delle opere d’arte contenute all’interno di una chiesa ricca di affreschi, quadri, pitture e sculture. La serata è proseguita alla mieleria di Giusy Mosca e di Carmelo Musumeci dove i soci hanno avuto modo di degustare e acquistare il miele di Sortino. Ultimo atto la cena con pizzolo. Dopo i pezzi salati, anche quelli dolci con nutella. Tra i presenti, il presidente del Ctg provinciale, Franco Arsì, quello della provincia di Enna, Sigismundo Mannino, quello di Canicattini Bagni Giampaolo Molisina, oltre a Edy Bandiera, ex assessore nella giunta Musumeci ed attuale membro del consiglio direttivo regionale del Ctg.

“Siamo convinti – ha detto Francesco Finocchiaro – che la promozione del territorio passa attraverso la valorizzazione dei monumenti, unita alle eccellenze enogastronomiche che vantiamo in tutta la Sicilia. Sortino si distingue per il miele e per il pizzolo ed era giusto che anche stavolta si puntasse su questi due prodotti tipici del luogo”. Poi il presidente ha illustrato i numeri del Ctg: “La Sicilia è la seconda regione d’Italia con i suoi 858 soci – ha sottolineato – E’ un record storico mai toccato prima e tutto lascia presagire che entro dicembre sfonderemo quota 1000. Questo lo si deve al grande lavoro svolto da Giampaolo Molisina, Franco Arsì, Sigismundo Mannino, Edy Bandiera, Franca Di Bartolo, Enza Sapienza e Lorenzo Macauda, i quali si stanno prodigando per fare grande il Ctg”.

“Dopo aver tenuto a battesimo, lo scorso 9 agosto, la sezione di Palazzolo – ha detto Edy Bandiera – abbiamo vissuto un altro momento importante a Sortino con il doveroso omaggio alla Patrona, la Madonna delle Neve. Anche stavolta i soci sono arrivati da tutta la provincia ma anche da alcune aree della Sicilia. Abbiamo coniugato l’aspetto delle fede con la visita ai luoghi e la degustazione delle eccellenze enogastronomiche. La Sicilia è uno scrigno di storia, arte cultura, archeologia e sapori. Il Ctg, nel portare avanti le proprie attività, consente ai soci – ha concluso il componente del consiglio direttivo regionale dell’associazione – di conoscere questi luoghi e di goderne della meravigliosa bellezza”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: