Tris all’Akragas, Siracusa continua a vincere

Akragas  0

Siracusa  3

 

Akragas: Vono, Mileto (60’ Franchi), Danese, Sepe, Russo, Vicente, Carrotta (72’ Gjuci), Saitta (64’ Scrugli), Longo, Moreo (60’ Salvemini), Parigi (85’ Pisani). All. Di Napoli.

Siracusa: Tomei, Palermo, Turati, Catania (85’ Giordano), Scardina (85’ Bernardo), Spinelli, Parisi, Liotti (64’ Daffara), Grillo (57 Mazzocchi), Magnani, Sandomenico (64’ Mancino). All. Bianco.

Arbitro: Santoro di Messina.

Rete: 2’ Liotti, 83’ Scardina, 93’ Mancino

 

Il Siracusa batte l’Akragas sul suo campo e centra la quarta vittoria nelle ultime cinque partite. Successo meritato contro una squadra comunque ostica e ben messa organizzata. “Ospiti” in formazione tipo con Scardina terminale offensivo sostenuto da Sandomenico, Catania e Grillo. Per l’Akragas modulo 3-5-2, che diventa 5-3-2 in fase di non possesso. Aretusei (in maglia granata) subito in vantaggio con un traversone di Liotti dalla trequarti sul quale nessuno riesce ad arrivare, neanche il portiere avversario, e la palla si infila all’angolino. L’Akragas cerca di reagire, provando soprattutto dalla distanza ma i tiri di Moreo e Longo non impensieriscono Tomei. Per gli aretusei tentativo di testa sbilenco di Palermo. Match intenso e senza pause, le due squadre giocano a viso aperto divertendo i 3.000 del “De Simone. Al 31’ grande opportunità per il Siracusa: Sandomenico crossa in area, Catania non arriva, Grillo addomestica la sfera ma calcia sopra la traversa. Altra occasione un minuto dopo quando Grillo crossa in mezzo per Catania che però temporeggia troppo e i difensori ospiti riescono a soffiargli la sfera prima che riesca a battere in porta.

Inizia la ripresa e Grillo, su cross di Liotti, svirgola da buona posizione, spedendo la palla fuori. Occasioni in serie per il Siracusa nei primi minuti Sbaglia incredibilmente Scardina su assist di Sandomenico, un minuto dopo, calciando addosso a Vono, bravo a chiudergli lo specchio della porta. Poco dopo, Sandomenico si crea lo spazio per la conclusione, convergendo da destra, ma il tiro è debole per infastidire il portiere avversario. Il sinistro a giro di Grillo dal limite è alto di poco e trenta secondi dopo Sandomenico va via sulla sinistra e, appena in area, tira fuori di poco. Ci vuole un grande parata di Tomei al 9’ per impedire il pari all’Akragas sulla conclusione ravvicinata di Parigi, risultata potente ma non sufficientemente angolata. Mancino, entrato al posto di Sandomenico, sfiora il raddoppio su punizione dal limite. La palla viene deviata in tuffo da Vono. L’Akragas resta in 10 al 36’ per il cartellino rosso che l’arbitro mostra a Danese, che infligge una gomitata ad un giocatore aretuseo. Al 37’ Scardina chiude la partita segnando da due metri. Spinelli potrebbe triplicare, ma ci pensa Mancino a realizzare la terza rete con un gran tiro da fuori area. E fra tre giorni nuovo impegno interno per il Siracusa contro il Matera.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: