VACCINAZIONE ANTICOVID, ASP SIRACUSA, COMUNE E PROTEZIONE CIVILE OTTIMIZZANO IN SINERGIA LA FRUIBILITÀ DELL’URBAN CENTER DI VIA BIXIO

L’assessore alla Protezione civile Sergio Imbrò si dichiara soddisfatto della collaborazione e sinergia tra ASP, Comune e Dipartimento regionale: “Ringrazio anche in modo particolare tutte le associazioni di volontari di Protezione civile che con impegno e dedizione contribuiscono ad offrire un servizio a tutta la comunità”.

Con l’obiettivo di rendere l’eventuale attesa ancora più confortevole all’esterno del Centro hub vaccinale Urban Center di via Nino Bixio a Siracusa e perfezionare ulteriormente il percorso interno alla struttura, dal momento dell’accettazione sino al completamento delle procedure di somministrazione del vaccino anticovid e di consegna del referto, l’Asp di Siracusa, in sinergia con il Comune di Siracusa e il Dipartimento Regionale di Protezione civile ha predisposto una serie di ulteriori interventi migliorativi già in corso di realizzazione.

Gli interventi sono stati definiti durante un incontro tra il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, il dirigente del dipartimento regionale di Protezione civile Biagio Bellassai, l’assessore alla Protezione Civile Sergio Imbrò e il comandante dei Vigili Urbani Vincenzo Miccoli.

“Alla luce dell’esperienza di questi giorni, l’Urban Center si è rivelato la scelta vincente quale struttura hub per la campagna di vaccinazione anticovid – commenta il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra – e questo grazie alla sinergia con il Comune di Siracusa e il dipartimento regionale di  Protezione civile che in quattro giorni ha trasformato un Centro Culturale in uno tra i migliori e più efficienti Centri hub di vaccinazione della Sicilia, sempre vigili e pronti ad intervenire in corso d’opera per apportare correttivi dettati dall’ esperienza che via via stiamo vivendo. Comune, Protezione civile, Polizia municipale, Guardie giurate, psicologi, personale sanitario, amministrativo e informatico sono tutti impegnati oltre ogni fatica ed in maniera encomiabile per il raggiungimento di un unico comune obiettivo. Se qualche disagio è comprensibile per la complessità dell’evento e ci scusiamo, il nostro impegno è rendere sempre più adeguata ed agevole per la cittadinanza la struttura di via Bixio assieme a tutti gli altri Centri vaccinali attivati nei quattro ospedali della provincia e in tutti i comuni del territorio provinciale, grazie alla collaborazione dei sindaci, rispetto alla complessa e articolata organizzazione imposta da una imponente campagna di vaccinazione senza precedenti che molto presto sarà aperta all’intera popolazione”.

E’ bastata la previsione del maltempo, sabato scorso, per allertare l’Assessorato comunale e il Dipartimento regionale di Protezione civile che, in meno di due ore, ha impiantato ben cinque grandi gazebo antipioggia lungo tutta la via Bixio per proteggere i cittadini in attesa. E la sera, in previsione del vax day straordinario promosso dall’Assessorato regionale della Salute per il fine settimana dalle 18 alle 22, hanno provveduto ad allestire l’illuminazione permanente al loro interno. Fatta salva la esortazione ai cittadini di recarsi all’appuntamento non prima di 15 minuti rispetto alla fascia oraria prevista nella prenotazione per evitare assembramenti e lunghe inutili attese, si sta provvedendo a realizzare all’esterno della struttura, con ingresso da via Bengasi, due corridoi A e B delimitati, dedicati a due fasce orarie distinte con a terra indicati i simboli per il rispetto del distanziamento. Ai due corridoi sarà consentito soltanto l’accesso agli appartenenti alle due fasce orarie e agli stessi sarà inoltre consegnato un numero eliminacode, così come già avviene, per potersi allontanare e non perdere comunque la priorità.

Nell’area del parcheggio del Molo Sant’Antonio, che il Comune dall’inizio della campagna ha reso a libero accesso per i cittadini che devono vaccinarsi e per gli operatori del Centro, sono stati allestiti 5 bagni chimici. Alle due estremità di via Bixio si sta provvedendo a realizzare due infopoint, per regolare l’accesso del pubblico, presidiati da psicologici e operatori volontari dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Azienda. All’interno della struttura sono state incrementate le Reception per l’accettazione da 3 a 5 ed è in corso da parte dell’Ufficio Tecnico aziendale la creazione di una seconda Sala di Osservazione per rendere ancora più agevole e distanziata la permanenza di 15 minuti previsti alle persone già vaccinate. All’interno, infine, si sta provvedendo ad incrementare i posti a sedere e la dotazione di sedie a rotelle.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: