Luigi Fazzino alla guida della Osella Pa 20 Peugeot Turbo ha dominato la XXXVII^ Val D’Anapo – Sortino, garacome sempre organizzata in maniera impeccabile dall’Automobile Club Siracusa e da Promotor Sport Siracusa, che ha trovato il consueto pieno supporto dalle Amministrazioni Comunali di Sortino e Melilli. La competizione valida come prima prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud e del Campionato Siciliano per vetture moderne e storiche, oltre che round inaugurale del neo nato Campionato Interregionale Bicilindriche Salita/Slalom, è stata molto selettiva. A rendere tutto più incerto il meteo altalenante, che ha caratterizzato l’intero weekend, ma non ha impensierito il numeroso pubblico, tradizionalmente appostato in zona arrivo.

La sfida annunciata fra Fazzino e il catanese Luca Caruso entrambi su vetture di gruppo E2SC è venuta a mancare quandoper quest’ultimo su Norma M20 FC Honda, tutto si è compromesso nel corso di gara 1 per un’ uscita di strada.

Fazzino così ha potuto completare in solitaria la sua progressione verso il successo, senza mai abbassare la guardia, facendo marcare due tempi praticamente identici tranne che per un solo centesimo di  miglioramento nella seconda 3’14”29 e 3’14”28. Il 22enne di Melilli al suo secondo successo consecutivo ha anche vinto il “Trofeo Pippo Laganà” indetto in memoria del commissario di percorso siracusano. Secondo il  ragusano di Vittoria Agostino Bonforte su Osella PA 21 e terzo il maltese  Darren Camilleri su Formula Tatuus Honda, che ha primeggiato fra le monoposto di gruppo E2SS. I due sul podio in quest’ordine nella classifica per somma di tempi, si sono in realtà avvicendati al  secondo e terzo posto nelle due gare.

La soddisfazione è chiara nelle parole del vincitore: “Non mi aspettavo – ha dichiarato Fazzino –di fare segnare due tempi cosi vicini, perché sapendo che Caruso purtroppo non era in gara non ho voluto forzare, ma correre senza stress è bellissimo e il crono di gara 2 è stato altrettanto buono, rispetto alle condizioni di oggi.E’’ mancato il record su prova singola che per altro detengo dalla scorsa edizione, in compenso è arrivato quello per somma di tempi e di questo sono altrettanto contento”.

TROFEO ITALIANO VELOCITÀ MONTAGNA - Fazzino punta al bis a Sortino

-“È andata bene!– ha dichiarato Agostino Bonforte –anche se avrei voluto poter fare meglio, ma non siamo riusciti a trovare lassetto perfetto. Per noi comunque questa gara ha rappresentato un valido test in vista del primo round CIVM  in programma a Fasano dall’8 al 10 Aprile”-.

Molto contento si è detto Camilleri dopo l’uscita di pista avvenuta durante la seconda ricognizione: -“Abbiamo lavorato fino alle 23.00 per sistemare la vettura e questa prestazione mi ripaga per il super lavoro fatto. I crono testimoniano anche il miglioramento”-.

Quarta piazza assoluta per il nisseno Giovanni Orazio Carfì che ha portato la sua Tatuus Renault al secondo posto fra le monoposto di gruppo E2SS.

Quinto e primo dei piloti locali e quindi vincitore del “Trofeo Massimo Di Pietro”, Lorenzo Sardo, autore di una prova entusiasmante sulla Osella PA 21 Bmw 1000. -“Abbiamo portato in gara una vettura nuova -ha dichiarato il sortinese- nessun inconveniente nonostante lapprensione per il meteo”-.

Fantastica la sesta posizione raggiunta con la scattante Peugeot 106 GTI 1600 di Gruppo E1 dal tenace catanese di Linguaglossa Rosario Alessi, prestazione da incorniciare la sua che ha portato ad un piazzamento nella classifica assoluta di prestigio davanti a tante vetture più potenti.Altrettanto altisonante risulta il settimo piazzamento del nisseno Domenico Gaetano Budano con Peugeot 205 Rally con cui detiene la Coppa di classe tricolore. Lucio Naselli ha vinto la sfida fra le estreme vetture silhouette del gruppo E2SH, attestandosi in ottava posizione assoluta con la Fiat 126 Suzuki 1150, mentre Dario Messina Sagone ha chiuso al nono posto il suo assolo in gruppo CN su Osella PA 21/S Honda. Ha completato la Top Ten il siracusano Manuel D’Antoni protagonista di un debutto su una vettura sport, la Honda 1000 E2SC.

XXXVII^ edizione della Val D'Anapo-Sortino: oltre 130 iscrizioni

Per quanto riguarda le classi stupisce la prestazione del catanese Angelo Guzzetta, subito vincente in gruppo RS Plus, con la Citroen Saxo Vts, con cui a preceduto in classifica assoluta e di classe Danilo Angelo Russo su Peugeot 106 Rally.

Fra le vetture di Produzione in gruppo Prod S è stato Carmelo Ferraro su Peugeot 106 Rally a mettersi in luce, mentre in Prod E Giuseppe Barbagallo su Peugeot 205 Rallye. Annunciato il successo, arrivato puntuale in gruppo Racing Start dell’esperto campano,già tricolore di categoria, Paolo Cicalese che su Honda Civc Type-R ha aperto in Sicilia la sua stagione prima di disputare da protagonista il CIVM.

Avvincente come sempre la sfida fra le bicilindriche che a Sortino hanno dato vita alla prima prova del neonato campionato interregionale Salita – Slalom Sicilia/Calabria, la serie appena varata su proposta del Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia e dell’omologo calabrese Gaetano De Paula. Nel duello tutto catanese a spuntarla è stato Riccardo Viaggio su Fiat 126 nei confronti di Antonino Caltabiano su Fiat 500. Fra loro un divario di 74 centesimi in gara 1 e 92 in gara 2. Ha dovuto alzare bandiera bianca dopo due stop per problemi tecnici  il Campione Italiano Andrea Currenti. A Viaggio quindi è andato il “Trofeo Piero La Pera” assegnato al vincitore fra i piloti delle piccole ed energiche vetture di casa fiat.

Ricca di agonismo la gara delle auto storiche che ha visto il successo di 4° raggruppamento in entrambe le gare del palermitano Antonio Piazza su Lucchini 3000 con la migliore prestazione assoluta per somma di tempi. Vittoria in 2° raggruppamento e seconda prestazione assoluta per il pilota e preparatore palermitano Domenico Guagliardo, più aggressivo con la Porsche 911 Rs sul tracciato soprattutto in Gara 2. Esaltante il terzo tempo generale del messinese Salvatore Caristi sulla sempre ammirata fiat 128 di 3° raggruppamento, nel quale hanno dato spettacolo anche il campano Francesco Avitabile con la BMW 320 e Il padrone di casa Sergio Imbrò con la Porsche 911 sc. Assolo vincente in 5° raggruppamento del sempre regolare Camillo Centamore su Corsini Formula junior, mentre ha messo il sigillo sul 1° raggruppamento Giuseppe Riccobono su BMW 2002.

CLASSIFICA top ten DELLA XXXVVII^ VAL D’ANAPO-SORTINO:

1. Luigi Fazzino ( Osella Pa 2000 Turbo) 6’28”57; 2. Agostino Bonforte (Osella Honda Pa 21s) a 27”50; 3. Darren Camilleri (Tatuus Honda) a 28”03; 4. Giovanni Orazio Carfì( Renault Tatuus)  a 47”56; 5. Lorenzo Sardo(Osella pa 21 Jrb) a 50”39 ; 6. Rosario Alessi ( Peugeot 106 Gti) a 1’01”19; 7.Domenico Budano( Peugeot  205 Rally) a 1’06”19; 8. Lucio Naselli ( Fiat Cinquecento Suzuki) a 1ì07”71; 9. Dario Messana Sagone ( Honda Pa 21 CN) a 1’07”80; 10. Manuel D’Antoni (Honda) a 1’11”23.

CLASSIFICA GARA AUTO STORICHE:

1° Raggr.: 1 Riccobono (BMW 2002) in 9’04”86:; 2 Tosto G. (Lancia Fulvia Coupè) a 27”30. 2° Raggr.: 1 Guagliardo (Porsche 911 RS) in 7’51”57; 2 Russo (BMW 2002) a 37”12; 3 Bruno (Porsche 911 Carrera RS) a 39”35; 3° Raggr.: 1 Caristi (Fiat 128) in 7’53”92; 2 Avitabile (BMW 320)  a 21”14; 3 Imbrò (Porsche 911 SC) a 36”33; 4° Raggr. : 1 Piazza (Lucchini 3000) in 7’36”03; 2 Gianfilippo (Opel Kadett) a 1’18”22. 5° Raggr.: 1 Centamore (Corsini F Junior) in 8’00”05.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: