Via Giarre torna a essere fruita secondo la sua tradizionale destinazione d’uso. L’intervento di riqualificazione non è ancora terminato perché dovranno essere riempite le aiuole con nuove piante e dovranno essere rimosse le ceppaie dei vecchi alberi, al posto delle quali saranno collocate altre essenze; intanto, però, si sta provvedendo a realizzare la nuova segnaletica per regolare il flusso delle auto.

     In tal senso, il settore Trasporti e diritto alla mobilità ha emesso un’ordinanza con la quale stabilisce la chiusura della strada nelle ore di mercato, cioè dalle 6 alle 16 di tutti i giorni feriali, e l’apertura al traffico nel resto della giornata e nei festivi. Sarà percorribile nei due sensi di marcia e non si potrà parcheggiare sul lato sinistro in direzione di via Caltagirone. Agli incroci con via Calatabiano e via Caltagirone bisognerà dare la precedenza.

     Anche via Giarre rientra nel piano di rigenerazione stradale presentato lo scorso febbraio dal sindaco, Francesco Italia, ormai praticamente completato, e che ha permesso di intervenire in ben 11 arterie molto transitate e particolarmente danneggiate come viale Ermocrate e viale dei Comuni. Anche in quest’ultima nei prossimi giorni sarà collocata la segnaletica.

     «Sono soddisfatto dei lavori realizzati e dell’impegno degli uffici – afferma il sindaco Italia – che ha consentito di rispettare le scadenze previste. Credo che un tale numero di interventi in un arco di tempo così ristretto non abbia precedenti  a Siracusa. Il risultato è una sostanziale riqualificazione delle aree interessate dai lavori, dal centro storico alla periferia, in alcuni casi con nuove soluzioni come la rotatoria di riva Nazario Sauro o il percorso pedonale in via Maniace. Dalle strade alle scuole, dalle aree verdi alle case popolari comunali, la città nel volgere di un paio di anni cambierà il proprio aspetto grazie alla nostra Amministrazione».

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: