“L’anticiclone africano continuerà ad interessare il Centrosud, mantenendo il tempo asciutto“. Questa, in sintesi, la previsione di Nikos Chiodetto di 3bmeteo.com.

“La nota saliente – sostiene l’esperto – riguarda le temperature, che si manterranno su valori eccezionalmente elevati per il periodo, raggiungendo picchi del tutto ascrivibili alla stagione estiva. Al Centrosud, infatti, nel weekend si potranno raggiungere punte di 26-28°C sulle aree interne lontane dal mare, addirittura prossimi ai 30°C su Sardegna e Sicilia. Si tratta di temperature più consone a inizio settembre e sopra la media in alcuni casi anche di oltre 6-8°C.

“Volgendo lo sguardo alla prossima settimana l’anomalia non si risolve, anzi peggiora. – avverte Chiodetto.

“L’anticiclone africano continuerà a dettare legge dapprima soprattutto al Centrosud Italia e sui Balcani, ma con un successivo picco anche su Nord Italia ed Europa centrale: un vero e proprio muro insormontabile per le piovose perturbazioni atlantiche, bloccate sull’ovest Europa e costrette a ripiegare verso latitudini settentrionali. Le temperature – assicura Chiodetto – si manterranno su valori ‘fuori misura’ con picchi ancora di 26-28°C al Centrosud se non localmente superiori specie nella seconda parte della settimana. Considerando che ottobre si avvia ormai alla conclusione, è assodato che anche questo mese risulterà più caldo del normale, inanellandosi alla lunga sequenza mensile sopra media di quest’anno decisamente anomalo. Di fatto, pur mancando ancora novembre e dicembre, il 2022 con molta probabilità sarà l’anno più caldo mai registrato in Italia, considerando che lo è già ufficialmente il periodo gennaio-settembre e ottobre non ha certamente invertito la tendenza.”

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: