Alunni disabili, le cooperative riprenderanno (forse) il servizio la prossima settimana

Il servizio nelle scuole per gli alunni diversamente abili dovrebbe essere ripreso la prossima settimana e garantito dalle cooperative fino alla fine dell’anno scolastico. Sembrano dunque momentaneamente superati i problemi economici che avevano costretto qualche settimana fa gli operatori a sospendere il servizio vista la mancanza di garanzie finanziarie dal Libero Consorzio. Il CO.PRO.DIS. ,  organismo che raggruppa varie associazioni, si dice soddisfatto ma precisa che la battaglia per i diritti dei diversamente abili proseguirà. “Ringraziamo – dice la presidente Lisa Rubino – il commissario Antonio Lutri che ha capito da quali interessi eravamo mossi e la deputazione regionale che ci ha sostenuti, i funzionari che insieme a noi si sono rammaricati quando le notizie non erano rosee ed hanno tirato un sospiro di sollievo quando le cose sembrano volgere ad una soluzione, come oggi,  anche se la soluzione non è delle migliori. Subiremo una riduzione di ore fino a fine anno, ma riusciamo pure a capirlo. Non finiremo invece di sollecitare l’Ars che in tutta questa vicenda ci è sembrata la più dormiente”. Solo pochi giorni oramai in attesa della delibera esecutiva con cui le cooperative saranno chiamate a riprendere il servizio, giorni necessari per avere riscontro al quesito che l’ex provincia ha rivolto alla Ars  in merito a l’invio di somme finalizzate.  “E’ ciò che abbiamo chiesto già quasi un mese fa in visita all’Ars, cioè che le somme per servizi ai disabili venissero svincolate da leggi finanziarie, e che venissero congelate , blindate , senza subire spostamenti di sorta.  Questo sarà il nostro prossimo obiettivo, oltre certamente individuare , alla luce dei nuovi cambiamenti , a chi  sarà assegnata  la competenza del servizio Asacom”

 

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: