Quello di Augusta è il primo Comune della provincia aretusea ad aver installato due ecocompattatori per riciclare bottiglie in Pet. Gli ecocompattatori sono stati allocati da alcuni giorni in piazza Fontana, nel quartiere Borgata, e in viale degli Eroi di Malta, nel quartiere Terravecchia. Per rendere possibile ciò è stato siglato un accordo tra il Consorzio Coripet ed il Comune megarese.

Quest’ultimo ha partecipato a un bando del ministero della Transizione Ecologica ottenendo dei fondi. Il Consorzio Coripet si è occupato dell’acquisto e dell’installazione delle due postazioni e provvederà alla sua gestione e manutenzione a propria cura e spese. I cittadini che conferiranno le bottiglie di plastica nelle due strutture riceveranno dei punti sconto da poter utilizzare in vari esercizi commerciali della città. Per poter utilizzare l’ecocompattatore basta scaricare l’apposita applicazione sul proprio cellulare. Successivamente si inquadra il codice di riconoscimento, si inseriscono le bottiglie vuote, non schiacciate, con il tappo e con leggibile il codice a barre per ottenere un punto per ogni bottiglia conferita.

Soddisfatto il sindaco, Giuseppe Di Mare, che in occasione dell’inaugurazione ha dichiarato: “I due ecocompattatori per il recupero degli imballaggi in Pet sono un servizio a costo zero per il Comune di Augusta, grazie ai fondi del Ministero della Transizione Ecologica che abbiamo ottenuto, che sarà gestito da Coripet: un consorzio volontario senza fini di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente tra produttori, converter e riciclatori di bottiglie in Pet. Ogni singolo cittadino può dare il proprio contributo nel recupero degli imballaggi in Pet smaltendo le bottiglie negli eco compattatori”. Tuttavia pochi giorni dopo i due ecocompattatori, sono stati oggetto di un azione vandalica da parte di ignoti.

“Dovremmo abituarci ad esaltare quanto di bello e buono c’è nel nostro territorio invece a volte si fa di tutto solo per far emergere i difetti, le mancanze e le cose che non funzionano denigrando la nostra Città – ha scritto il sindaco Di Mare sul proprio profilo social – . Ma la cosa che mi fa arrabbiare di più è l’inciviltà, gli individui incivili che con comportamenti distruttivi e menefreghisti non hanno a cuore il bene comune”.

“Noi non ci arrendiamo – ha aggiunto – perché siamo certi che la nostra è una comunità laboriosa e con tanta voglia di far splendere sempre più la nostra Augusta. Oggi è toccato agli ecocompattatori appena inaugurati qualche giorno fa. Prima ai monopattini. Prima ancora al verde pubblico, all’arredo urbano e alla spazzatura abbandonata in giro”. “Ecco, tutti questi atteggiamenti non ci fanno scoraggiare ma solo arrabbiare – ha concluso il primo cittadino – . Perché ogni gesto incivile non è contro questo o quell’altro amministratore ma è contro la città, contro voi stessi. Andiamo avanti lo stesso, arrabbiati ma determinati e chi sbaglia paga. Perché vi giuro che in città non è più tollerabile questo atteggiamento e non c’è posto per questi incivili”. I due ecocompattatori, successivamente, sono stati rimessi in funzione.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: