“Dovrebbero concludersi domani, lunedì 4 aprile, i lavori sul cavalcavia della Siracusa- Gela, dove si è verificato, nei giorni scorsi, il cedimento di alcune velette che hanno comportato la chiusura del tratto tra Noto e Rosolini“. Lo afferma, in una nota, Autostrade siciliane, che, poco dopo la scoperta del danneggiamento, ha disposto l’intervento dei tecnici.“

La decisione era stata presa a seguito dei rilievi tecnici che avevano evidenziato il cedimento di alcune “velette” che rifiniscono lateralmente la struttura del cavalcavia n° 5 al km 26,350” spiegano da Autostrade siciliane.

Pertanto, sino ad allora, chi viaggia in direzione Gela deve osservare l’uscita obbligatoria a Noto, per rientrare allo svincolo di Rosolini e chi, invece, è in transito in direzione Siracusa deve osservare l’uscita obbligatoria a Rosolini, per rientrare al casello di Noto.

“Abbiamo fatto pubblicare il bando di gara e in estate, se tutto andrà bene, conosceremo i nomi delle imprese che lavoreranno ai quattro lotti. Entro l’anno apriremo i cantieri. È la Sicilia che cambia”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nella qualità di commissario per la Ragusa-Catania, a proposito della pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale, del bando di gara per i lavori di realizzazione della importante infrastruttura.

L’investimento complessivo è pari a 1 miliardo e 237 milioni di euro. Quattro i lotti esecutivi della nuova arteria che prevede il collegamento dall’innesto tra le statali 514 “Di Chiaramonte” e 115 “Sud Occidentale Sicula”, in territorio comunale di Ragusa, alla connessione con l’autostrada “Catania-Siracusa”.

SR-Gela. Venerdì chiusa uscita Rosolini per chi arriva da Siracusa | Radio  RTM Modica

Il tracciato avrà uno sviluppo di 68,700 km e sarà realizzato prevalentemente in corrispondenza delle sedi stradali delle attuali statali 514 (per circa 39 km) e 194 (per circa 29 km). Lungo il tracciato è prevista la realizzazione di 11 viadotti, di una galleria naturale a doppia canna da 800 metri e di un attraversamento ferroviario. Dieci gli svincoli che saranno realizzati – in corrispondenza delle strade provinciali 7 e 5 e delle località di Licodia Eubea, Grammichele, Vizzini Scalo, Vizzini, Francofonte est e ovest, Lentini centro – oltre alle connessioni con la statale 115 e l’autostrada “Catania-Siracusa”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: