ASD Città di Siracusa 2

ASD Virtus Ispica       0

ASD Città di Siracusa: Scordino, Magro (16’ st Cannone), Fichera, Guerci (7’ st Schisciano), Palmisano, Midolo, Montagno (26’ st La Delfa), Giordano, Fiorentino (4’ st Rossitto) Ricca, D’Emanuele (16’ st Mascara) A disposizione Papa, Puzzo, Kanwi, Catinella. All. Mascara

ASD Virtus Ispica: Vindigni, La Vaccara, Blandino, Coria, Centani, Fernandez (43’ st Said), Sturniolo, Damonte (35’ st Vaccaro), Tonasco, De Angelis, Santucho. A disposizione Carpanzano, Scifo. All. Trigilia.

Arbitro: Polizzotto di Palermo

Assistenti: Di Marco e Smiraglia di Palermo.

Reti: 12’ st Ricca, 46’ st Rossitto

Note: Ammoniti Giordano, Coria, De Angelis, Fichera, Schisciano, Mascara, Tonasco. Espulso Giordano per doppia ammonizione. Recupero 1’ e 5’

Il Città di Siracusa torna alla vittoria, battendo 2-0 al “De Simone” la Virtus Ispica nella ventiseiesima giornata di Eccellenza. Non ci sono gli squalificati Paolo Midolo e Lele Catania e neanche l’infortunato portiere Saitta. Mascara schiera Fiorentino come terminale offensivo con D’Emanuele e Montagno a supporto. La prima occasione capita sul destro di quest’ultimo che, al quarto d’ora, su assist di Fiorentino, calcia bene a giro all’angolino alto. Vindigni si esalta e, con uno strepitoso intervento, riesce a deviare angolo. Poco dopo, D’Emanuele tira da fuori area, mandando sul fondo. Al 32’ Ricca calcia a colpo sicuro dal cuore dell’area di rigore trovando la deviazione di piede di del portiere ispicese. Al 39’ lancio lungo per Fiorentino, che viene spinto da un avversario al limite dell’area ma l’arbitro non interviene tra le proteste dei giocatori di Mascara. Al 44’ azione insistita sulla sinistra dei padroni di casa, con doppio intervento dubbio in area prima su D’Emanuele, poi su Montagno e conclusione finale di Ricca alta di poco.

E’ di Tonasco il primo tiro della ripresa, parato a terra da Scordino. All’8’ D’Emanuele su punizione dal limite, impegna Vindigni, che devia in tuffo. Il gol arriva al 12’ e lo segna Ricca che, sugli sviluppi di una punizione battuta da D’Emanuele e, dopo una lunga azione in area, trova il pertugio giusto con un destro da buona posizione. La Virtus Ispica sfiora il pari al 18’ con il colpo di testa fuori di poco di Sturniolo che, poco dopo, ci riprova, con un tiro dalla distanza alzato oltre la traversa da Scordino. Rossitto prima e Mascara dopo sfiorano. I locali continuano ad attaccare e a sprecare. Cannone al 32’ si fa respingere il tiro da Vindigni. Poi viene espulso Giordano per doppia ammonizione. Nel primo dei cinque minuti di recupero Rossitto finalizza al meglio un traversone di Cannone, dribblando Vindigni per il 2-0 finale che ridà un po’ di serenità a tutto l’ambiente in vista delle ultime quattro partite di campionato.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: