Calcio: Noto, solo un pari con il Gragnano

Noto             1

Gragnano    1

 

Noto: Ferla, Capuano, Cerra, Aprile (61’ Saluto), Cucinotta, Bertolo, Caruso, Cozza, Mosciaro (89’ Cannone), Ficarrotta, Butera. All. Cacciola.

Gragnano: De Marino, Baleotto, Panariello (89’ Elefante), Odierna, Loreto, Gargiulo, Leone, La Monica, Foggia (91’ Mascolo), Martone, Pagano. All. Coppola.

Arbitro: Maggio di Lodi. Assistenti: Licari di Marsala e Poma di Trapani.

Reti: 4’ Martone, 68’ Mosciaro.

 

Termina in parità la sfida tra Noto e Gragnano. Un punto che non soddisfa la squadra di casa, che avrebbe dovuto vincere per avvicinare la salvezza. Alla fine comunque risultato equo, anche se i locali recriminano per un rigore non concesso. Avvio complicato per i padroni di casa, subito in svantaggio per effetto del gol realizzato da Martone, con la complicità di Capuano, autore di un corto rinvio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il 10 ospite ha tutto il tempo di prendere la mira e di battere Ferla sul secondo palo. La squadra di casa reagisce e colpisce il palo con un colpo di testa di Bertolo su angolo di Ficarrotta. Lo stesso fantasista di casa reclama un rigore al 21’ ma l’arbitro lo ammonisce per simulazione tra le veementi proteste di giocatori e tifosi locali. Il Noto attacca ma si espone alle ripartenze avversarie e al 35’ Leone calcia forte in diagonale, Ferla rintuzza il tiro. Al 40’ ancora Ficarrotta pericoloso ma, da buona posizione, non riesce a superare De Marino, che ne respinge la conclusione centrale. Sempre il giocatore locale, al 42’, cerca di farsi spazio in area ma il suo tiro da posizione angolata viene deviato in angolo da un difensore.

Il Noto insiste ma nel primo quarto d’ora della ripresa è il Gragnano a sfiorare ripetutamente il gol approfittando degli spazi che si aprono per il contropiede. Martone, Foggia e Panariello non vanno lontano dal bersaglio grosso; in due circostanze mira imprecisa, nell’altra Ferla si oppone in tuffo. Al 21’ opportunità per Ficarrotta che, dopo un’azione confusa in area, si ritrova la palla sul sinistro, calciando forte senza inquadrare la porta. Poco dopo impegna severamente De Marino, che devia in angolo il suo tiro. Dal corner svetta Mosciaro che batte il portiere ospite. Il Noto si accomoda, il Gragnano non si scompone e Ficarrotta, già ammonito, decide di farsi espellere, colpendo al ventre un avversario. E’ la compagine locale però a sfiorare il gol con un tiro di Mosciaro fuori di poco. Per i granata un brodino, per il Gragnano un pari utile.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: