Ieri, nel salone di un noto Hotel di Palermo, si è tenuto il 2° Congresso Regionale di ArticoloUno della Sicilia. Hanno portato il loro saluto, Claudio Fava, il segretario della Cgil Siciliana Alfio Mannino, la Responsabile regionale di Europa Verde Antonella Ingianni, il portavoce di Sinistra Italiana Pierpaolo Montalto, il Vice Segretario Regionale del Pd Renzo Bufalino, il Presidente di Sinistra delle Idee Ninni Terminelli, il candidato progressista di Palermo Franco Miceli.

Una bella partecipazione e un ricco dibattito, con gli interventi di Pippo Zappulla e del Responsabile Nazionale di organizzazione Nico Stumpo, ha confermato la posizione largamente maggioritaria nel partito di Art1 siciliana di ricostruire una grande forza del lavoro e dell’ambiente attraverso l’avvio di un processo costituente con tutte le forze democratiche e progressiste.

Una grande sinistra popolare, del lavoro ed ecosocialista per la Sicilia e per l’Italia e non una mera confluenza nel Pd: questo il messaggio chiaro venuto fuori dal congresso regionale di ArticoloUno della Sicilia.“Art1 ritiene fondamentale affermare anche in Sicilia un processo di unità delle forze della sinistra plurale – afferma il riconfermato per acclamazione Segretario Regionale di ArticoloUno della Sicilia Pippo Zappulla – e sarà impegnato nelle amministrative di giugno nei 120 comuni presentando in quasi tutte le competizioni propri candidati sostenendo le coalizioni democratiche e progressiste.”Con particolare attenzione è stato confermato il pieno e convinto sostegno alla candidatura di Franco Miceli a Palermo e di Franco De Domenico a Messina. Personalità di assoluto prestigio e competenza che meritano il massimo dell’impegno di tutta la coalizione.  “Le amministrative sono fondamentali per i cittadini di Palermo e di Messina – ricorda il Segretario Regionale Pippo Zappulla – ma devono rappresentare un segnale importante anche per le imminenti regionali, per dire al centrodestra isolano sempre più diviso e confuso, che è il tempo del cambiamento, è il tempo che si volti pagina”.

Non solo: “Per le regionali basta con l’attendismo e con la melina – ammonisce Zappulla – Si smetta di inseguire alleanze strane e innaturali, si definisca la coalizione di centro-sinistra con il M5s e se insistono diverse candidature si fissino, subito dopo le amministrative, le primarie. Primarie da realizzare nella massima trasparenza che devono servire a scegliere il candidato migliore alla presidenza e non ad allargare la coalizione del fronte democratico e progressista  a chi , in varie forme, ha sostenuto il governo Musumeci”.

Un Patto per Palermo, per Messina. Un Patto per la crescita della Sicilia fondato sul lavoro, sull’ambiente, sulla legalità: questo uno dei messaggi del 2° congresso regionale di ArticoloUno.

All’unanimità sono stati eletti i 22 delegati siciliani che parteciperanno al Congresso Nazionale  fissato per il 23 e 24 Aprile a Roma , l’Assemblea Regionale e la Direzione Regionale di 67  componenti. Per acclamazione è stato confermato Segretario Regionale di ArticoloUno della Sicilia Pippo Zappulla.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: