Consiglio su fiscalità rinviato a martedì prossimo, scatta l’affondo del consigliere Castagnino

Il Consiglio comunale di ieri sera, chiamato a trattare tra gli altri punti alcuni provvedimenti sulla fiscalità, è stato rinviato a martedì prossimo. La richiesta del presidente della commissione Bilancio, Alessandro Acquaviva, di rinvio della trattazione della proposta sul “Regolamento per la disciplina della rateizzazione dei debiti di natutra tributaria e compensazione dei tributi”, è scaturito dalla mancata trasmissione al Consiglio degli emendamenti votati dalla Commissione stessa. Scatta però l’affondo da parte del consigliere di opposizione Salvatore Castagnino secondo il quale, “ il rinvio è stato dovuto dal fatto che le proposte da trattare in aula era incomplete. E’ preoccupante il fatto che la maggioranza non riesca a portare in aula delle proposte complete. Abbiamo fatto una forte opposizione – continua Salvo Castagnino – insieme ai consiglieri Alota, Vinci e Sorbello contestando l’incapacità della maggioranza di amministrare, un’incapacità dettata dal fatto che le proposte arrivano in aula incomplete, in questo caso sprovviste di emendamenti della commissione competente. “Il consiglio oggi – afferma il consigliere di opposizione – si è riunito per non deliberare nulla di concreto per i cittadini. Tutto rinviato a martedì con la speranza di poter trattare quello che, invece, doveva essere trattato oggi discutendo di costi inutili, e che potevano essere evitati, sia per la città sia per i cittadini”. “Questa amministrazione – conclude l’esponente del gruppo Siracusa Protagonista con Vinciullo – fa acqua da tutte le parti. Mi auguro solo che questa maggioranza abbia almeno il pudore di dimettersi”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: