L’Agenzia europea per i medicinali ha dato il proprio via libera all’interno dell’Unione Europea dei vaccini aggiornati per coprire il ceppo originario del Covid-19 e di Omicron 1, proposti da Pfizer-BioNTech e Moderna.

“I vaccini anti-Covid originali, Comirnaty e Spikevax, sono ancora efficaci nel prevenire malattie gravi, ospedalizzazioni e decessi associati a Covid e continueranno a essere utilizzati nelle campagne di vaccinazione nell’UE, in particolare per le vaccinazioni primarie”, sottolinea l’Agenzia.

Ema: “Vaccini adattati fondamentali per combattere pandemia”

“Con l’evolversi della pandemia – prosegue Ema – la strategia dell’UE è quella di disporre di un’ampia gamma di vaccini adattati destinati a diverse varianti di Sars-CoV-2, in modo che gli Stati membri abbiano una pluralità di opzioni per soddisfare le loro esigenze quando progettano le loro strategie di vaccinazione”.

“Questo è un elemento chiave nella strategia generale per combattere la pandemia in quanto non è possibile prevedere come si evolverà il virus in futuro e quali varianti circoleranno questo inverno”, aggiunge l’ente.

“Altri vaccini adattati in fase di revisione”

Ema aggiunge che “altri vaccini adattati che incorporano varianti diverse, come le sotto varianti Omicron BA.4 e BA.5, sono attualmente in fase di revisione da parte dell’Ema o saranno presentati a breve”.

Nel momento in cui dovessero esser autorizzati, verranno aggiungi ai vaccini disponibili. I dati clinici in possesso per i vaccini bivalenti mirati al ceppo originario e a BA.1 raccomandati oggi “supporteranno la valutazione e l’autorizzazione di vaccini ulteriormente adattati”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: