“Lo stato di crisi in cui versa la zona industriale è quanto mai chiaro e tangibile,  non possiamo accettare il rischio di recessione delle aziende. La stretta interconnessione con le aziende del sito, infatti, rischia di paralizzare l’intero settore e la ricaduta occupazionale.” Ad affermarlo è Giuseppe Carta, sindaco di Melilli.

“Lo dirò a chiare lettere durante l’incontro, previsto per il 4 aprile, convocato dal  Presidente della Regione Siciliana,  Nello Musumeci e dall’Assessore regionale alle Attività Produttive, Mimmo Turano – prosegue il primo cittadino – focalizzato sulle criticità che affliggono il settore petrolchimico della nostra provincia e aggravate dal conflitto Ucraina/Russia, così come rassegnato efficacemente dal Prefetto di Siracusa, Giusi Scaduto che ringrazio.”

“Servono misure urgenti a sostegno dell’economia dell’intero sito industriale e l’istituzione un tavolo di crisi con il Governo nazionale al fine di concertare gli interventi. Mi riferisco in particolare modo a tre misure – dichiara ancora, Giuseppe Carta – la Cassa Integrazione Guadagni con esonero dal pagamento della contribuzione addizionale aziendale; l’estensione per tutto il periodo di crisi della moratoria relativa ai termini di sospensione delle rate in scadenza per le imprese; lo sblocco delle anticipazioni fatture da
parte delle banche.”

Melilli, si allarga la maggioranza a sostegno del sindaco Carta |  SiracusaPress

“Sono questi gli interventi che reputo urgenti – conclude il Sindaco di Melilli – e di cui mi farò carico nel corso dell’incontro, affinché il governo regionale possa  sottoporre tali istanze al ministro per lo Sviluppo Economico”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: