Il personale di Medici senza frontiere a bordo della nave Geo Barents ha prestato soccorso a 74 persone al largo della Libia.

Tra queste, presenti numerose donne e bambini.

Il gommone con a bordo 74 persone era partito sabato notte dalle coste libiche: i sopravvissuti, secondo quanto riferito da Msf, sono esausti dopo aver trascorso 15 ore in mare in condizioni avverse. L’organizzazione umanitaria ha chiesto, per due volte, a Malta l’assegnazione del “porto sicuro”, ricevendo però un secco rifiuto da parte delle autorità de La Valletta. La nave, probabilmente, farà rotta in Sicilia.

La Geo Barents era ripartita lo scorso 1 dicembre, dopo il braccio di ferro a novembre con il governo italiano per lo sbarco a Catania.

Condividi
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: