“L’affidamento dell’appalto di progettazione e l’imminente realizzazione di un impianto pubblico di compostaggio tra Rosolini e Noto, destinato perciò al trattamento della frazione umida dei rifiuti solidi urbani di Siracusa e provincia, è un’ottima notizia”, lo dice Pietro Forestiere, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia e candidato alle Regionali di domenica prossima.

Che prosegue: “È segno che i commissari regionali, nominati dallo scorso governo per inadempienza della Srr provinciale, stanno lavorando nella direzione giusta: realizzare impianti pubblici destinati al compimento del ciclo dei rifiuti derivanti dalla raccolta differenziata. Direzione che sottoscrivo e sulla quale, qualora eletto, vigilerò da deputato regionale”.

Quello dei rifiuti è solo uno dei temi politici che Forestiere ha affrontato in questa campagna elettorale. Di pressante attualità, ha bisogno di un parlamento regionale che abbia le idee chiare sul tema: “Incrementare il porta a porta; realizzare impianti pubblici del riciclo perché non si fermi mai la raccolta differenziata”, i primi punti per Forestiere, che poi ha aggiunto: “Solo l’eccedente, residuo di una incultura che va combattuta, ma che purtroppo c’è, dovrà finire nei termovalorizzatori per i quali lo scorso governo regionale ha già predisposto un bando. Ci daranno, comunque, l’opportunità di uscire nell’immediato dalla schiavitù delle discariche”. Forestiere affronterà questo e altri temi oggi, giovedì 22, alle 19,15 a Palazzo san Biagio nella sua Augusta, nel comizio che sancirà il gran finale di questa campagna elettorale.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: