La scorsa notte la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Siracusa ha ricevuto una chiamata di soccorso sul canale 16 Vhf da parte di un natante a vela con 4 persone a bordo che a causa di un’avaria a bordo, stava rischiando di infrangersi sulla scogliera sottostante il Castello Tafuri del Comune di Portopalo di Capo Passero.
La Sala Operativa della Guardia Costiera di Siracusa ha immediatamente attivato l’intero dispositivo di soccorso ed immediatamente è stata disposta la missione S.A.R. (Search and Rescue) per la Motovedetta CP 764.
La motovedetta, una volta raggiunta l’unità a vela in difficoltà ha predisposto, anche con l’ausilio di un motopesca presente in zona, il recupero delle persone a bordo e della messa in sicurezza dell’unità presso il porto di Portopalo di Capo Passero.
La catena dei soccorsi attivata dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Siracusa ha evitato che la disavventura si trasformasse in tragedia; infatti l’unità a vela a causa delle avverse condizioni meteo marine ed il buio sarebbe sicuramente finita sulla scogliera con grosso pericolo per le persone a bordo e con un potenziale rischio di inquinamento per l’ambiente marino.
Ancora una volta la machina dei soccorsi della Guarda Costiera correttamente attivata tramite il canale radio VHF 16 ha permesso di trarre in salvo 4 persone.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: