Questa mattina alla Camera di Commercio importante convegno di Forza Italia sulla pesca

“Emergenza Pesca in Sicilia, nuove strategie per il rilancio del settore“, il convegno di Forza Italia svoltasi questa mattina presso il salone “Marilù Signorelli” della Camera di Commercio di Siracusa. I lavori, moderati dal Segretario provinciale di Forza Italia Edy Bandiera, sono stati introdotti dalla deputata nazionale Stefania Prestigiacomo e dal senatore Bruno Alicata. Sono intervenuti il Sottosegretario di stato del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali Giuseppe Castiglione e il Segretario regionale Sicilia di Forza Italia Gianfranco Miccichè. Alla tavola rotonda hanno partecipato Marco Falcone, Presidente gruppo parlamentare Forza Italia all’Ars, Salvo Pogliese, eurodeputato FI, Riccardo Rigillo, Direttore della Direzione generale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura MIPAAF. Presenti le varie associazioni di settore. “L’iniziativa rafforza il rapporto tra il nostro movimento e le categorie produttive- ha dchirato il commissario azzurro di Forza Italia per la provincia di Siracusa Edy Bandiera-che sono il cuore pulsante dell’economia della nostra Sicilia, del nostro Paese – E’ con orgoglio che Siracusa, territorio e provincia centrale nel sistema siciliano della pesca, ospiterà il convegno di domani, mettendo a confronto il settore, che vive una fase di particolare e preoccupante difficoltà, con le istituzioni, con l’obiettivo di individuare strategie virtuose di rilancio”.
“Forza Italia- ha tuonato la Prestigiamo durante il convegno- non è contraria allo sfruttamento petrolifero se questo può portare risorse primarie. Non manca al riguardo una posizione ideologica, ma manca una regolamentazione, serve infatti un piano regolatore del mare- ha spiegato la deputata nazionale di Forza Italia- che serva a decidere cosa sfruttare. Non esiste uno sviluppo che non porti lo sfruttamento della terra e del mare.
In rappresentanza di Forza Italia Siracusa ha partecipato al convegno la dottoressa Silvana Munafò, presidente della Consulta comunale femminile. “Mi sembra doveroso- ha dichiarato la Munafò- partecipare all’appuntamento, in quanto donna sono vicina alle donne dei pescatori che vivono fuori con i mariti, mi sento vicina alle problematiche dei pescatori e alla pesca in genere sia per la tutela dell’ambiente sia del lavoro in sé.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: