I 5 presunti responsabili della rissa di domenica a Ortigia sono stati rimessi in libertà. Si trovavano ai domiciliari. A deciderlo il tribunale di Siracusa dopo il processo per direttissima al termine del quale il giudice ha comunque inflitto ai 5 indagati, difesi dagli avvocati Massimiliano Lipari e Titta Rizza, due obblighi di dimora e tre obblighi di firma. Per loro prossimo appuntamento in Tribunale il 10 maggio. La posizione del sesto “protagonista” della rissa di domenica scorsa, un minore, che è stato denunciato è invece al vaglio della Procura dei minori di Catania.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri che hanno condotto le indagini, la rissa tra i due gruppi sarebbe scaturita dalla gestione di alcune attività, più precisamente quella del trasporto dei turisti con i cosiddetti “apecalesse”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: