Nella corsa per un seggio al Senato nell’uninominale comprendente Siracusa, Ragusa ed il Calatino nella sfida tra i candidati del Centrodestra, Centrosinistra e M5S, ha vinto il primo.

Successo di Sallemi

Salvatore Sallemi, avvocato, esponente di Fratelli d’Italia, che è stato candidato a sindaco di Vittoria nella tornata elettorale dello scorso anno ma al ballottaggio venne battuto da Francesco Aiello, alfiere del Pd. Attualmente, Sallemi ricopre il ruolo di capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale. Ha ottenuto il 36% dei consensi

Pisani (M5S) secondo

Ha provato la rielezione Giuseppe Pisani, medico, esponente del M5S, originario di Scicli, nel Ragusano, ma residente ad Augusta la città del Siracusano tra le fortezze del movimento anche se nelle ultime amministrative ha perso il sindaco, Cettina Di Pietro, sconfitta da Giuseppe Di Mare, ma candidata nell’uninominale alla Camera dei Deputati. Pisani ha incassato il 29%.

Male il Centrosinistra con Amenta

Il candidato del Centrosinistra è un pezzo importante del Pd di Siracusa, essendone il presidente: Paolo Amenta è fresco di elezione a sindaco di Canicattini Bagni. Per lui si è trattato di un ritorno ma poco dopo le amministrative del 10 giugno scorso e lo scioglimento delle Camera, il partito ha deciso di puntare su di lui per il Senato. Si è attestato intorno al 18%.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: