Non sopportava l’idea della loro separazione, era stato lasciato dalla sua ex compagna per il suo carattere turbolento e così avrebbe deciso di rendere la vita impossibile alla donna.

Un 29enne di origine marocchina è stato arrestato e dovrà rispondere di atti persecutori e danneggiamento.

Gli agenti della Squadra mobile di Siracusa hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa su richiesta dei magistrati della Procura. Il nordafricano, secondo quanto emerge nella tesi degli inquirenti, avrebbe, a partire dal mese di marzo scorso fino ai primi di aprile, minacciato, molestato ed aggredito fisicamente l’ex compagna.

I continui comportamenti intimidatori messi in atto dal nordafricano, anche in presenza dei figli dell’ex compagna, avrebbero provocato nella vittima un grave e perdurante stato di ansia, nonché timore per la sua incolumità e per quella dei suoi figli. Da qui, la richiesta da parte della Procura  dell’applicazione della misura cautelare.

L’uomo, al termine delle incombenze di rito, è stato condotto nella sua abitazione agli arresti  domiciliari ma avrebbe anche l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: