A rischio licenziamento 47 lavoratori della struttura sanitaria Villa Aurelia di Siracusa. Lo denuncia la Fials Sicilia che chiede un intervento urgente all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, alla luce della procedura di licenziamento collettivo avviato dall’azienda.  Alla base della decisione c’è la richiesta della struttura alla Regione di aumento dei posti letto di riabilitazione da 40 a 80 assegnati alla provincia di Siracusa. “Ma è assolutamente criticabile e non condivisibile l’iniziativa di procedere al licenziamento collettivo – scrive il segretario regionale Sandro Idonea – chiediamo all’assessore Razza di conoscere cosa intende fare per assicurare la continuità assistenziale di riabilitazione a Siracusa e per salvaguardare i posti di lavoro, che non possono essere utilizzati come terreno di scontro per far valere le rispettive posizioni”.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: