AVOLA. DÀ FUOCO AD UN’AUTOVETTURA E ALLA PORTA D’INGRESSO DI UN NEGOZIO: ARRESTATO DAI CARABINIERI

Un vero e proprio raid è stato messo in atto da un pregiudicato di Avola che, la scorsa notte, dopo aver riempito alcune taniche di benzina, ha dato alle fiamme dapprima un’autovettura in sosta e, subito dopo,
l’ingresso di un negozio in centro.
Una telefonata al 112 ha allertato gli uomini del Radiomobile della Compagnia di Noto che si sono messi subito alla ricerca del piromane intercettandolo nelle immediate vicinanze del negozio appena dato alle fiamme attraverso due pneumatici, intrisi di benzina, incendiati davanti la porta d’ingresso del negozio.
L’uomo alla guida, immediatamente riconosciuto dai militari in quanto soggetto già gravato da precedenti
di polizia, percorreva contromano la via Garibaldi di Avola ed è stato raggiunto e fermato dai militari.
A seguito di un’attenta perquisizione personale e veicolari, i militari hanno rinvenuto un’ulteriore tanica
piena di benzina ed un accendino. Inoltre l’uomo conservava evidenti tracce di benzina in quanto durante i
due attentati incendiaria, aveva rovesciato carburante anche sulla felpa che indossava e pertanto emanava
un forte odore di benzina.
Vincenzo Caruso, avolese di 33 anni è stato così tratto in arresto dall’equipaggio intervenuto e subito posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Sia l’autovettura che l’esercizio commerciale fatti oggetto delle “attenzioni” dell’uomo, sono riconducibili alla stessa persona.
Indagini sono in corso da parte dei Carabinieri di Noto per risalire al movente che avrebbe spinto il Caruso a compiere i due attentati incendiari.

Condividi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: